Sport

Un'Ancona da impazzire vince 4-3 in rimonta, Termoli KO

Grande spettacolo al "Del Conero". L'Ancona sotto di due goal dopo appena 20 minuti, non molla e rimonta grazie alla tripletta di Ruffini ed al goal di Olcese. Contro il Termoli finisce 4-3, questa la cronaca del match

Un'impresa grandiosa quella dell'Ancona di Gentilini. Sotto di due goal dopo appena venti minuti i dorici riescono nell'incredibile rimonta, frutto della storica tripletta di Ruffini (primo giocatore dell'Ancona a segnare una tripletta su calcio di rigore) e del goal del redivivo Emiliano Olcese.

CRONACA:Inizio horror per i dorici che capitolano dopo appena venti minuti, prima è Del Grosso a violare la propria porta di testa cercando invano di sventare un cross di Borromeo. Dopo 10 minuti, invece,  tocca a Bartolini trafiggere D'Arsiè con un potente diagonale al volo su assist di Caravaglio.

Tra i fischi del "Del Conero" l'Ancona sembra barcollare, la difesa non sembra poter reggere agli attacchi della corazzata molisana ed il pubblico non sembra gradire. I giocatori in campo cercano una reazione e grazie ad una terna arbitrale poco attenta ed una maggiore esperienza,  riescono a riacciuffare il match.
Minuto 27, Borrelli trova il braccio di Giuliano (il giocatore sembra girarsi e la palla sbatte sulla spalla) e l'arbitro decreta il primo rigore del match: sul dischetto va Ruffini che non sbaglia. 
I dorici ora vanno all'assalto, ed il Termoli appare in grande difficoltà: il pareggio è nell'aria ed incredibile ma vero arriva con l'uomo che non ti aspetti. Minuto 38', Del Grosso si fa perdonare e pesca con un ottimo cross l'italo argentino Olcese che, facciamo fatica a dirlo, di testa trova l'incredibile goal del pareggio.

Ora veder giocare l'Ancona è uno spettacolo, Traini fa a sportellate con la difesa ospite e sugli esterni sia Borrelli che Sparvoli mettono in seria difficoltà gli esterni molisanii. Al 43' secondo episodio dubbio nell'area del Termoli: la palla vaga impazzita in area e tocca il braccio di Maglione,  per l'assistente è rigore e Ruffini dal dischetto manda in visibilio l'intero tifo biancorosso.

RIPRESA:  Il Termoli, infuriato per le decisioni della terna arbitrale, rientra frastornato, quasi fosse stato travolto dall'ondata dorica. La seconda frazione mostra le grandi capacità e tutta l'esperienza dell'Ancona, che amministra agevolmente il match trovando anche al 18' il goal della tranquillità. Manco a dirlo è Ruffini sull'unico rigore netto della giornata ad entrare nella storia, firmando la prima tripletta su calcio di rigore nella storia dei biancorossi.

Prima del fischio finale c'è gloria anche per Miani che firma la rete della bandiera per gli ospiti.

Pazza la partita dei ragazzi di mister Gentilini, poco reattivi nella prima mezz'ora e spettacolari nella seconda parte del match. Finalmente si è vista quella grinta che era mancata a Pesaro contro la Vis, e se l'Ancona troverà finalmente una buona continuità potrà certo dire la sua per la vittoria finale.


TABELLINO MATCH:

Ancona 1905-Termoli 4-3
ANCONA 1905 (4-2-3-1): D’Arsiè; Del Grosso, Labriola, Lispi, Ciaramitaro; Ruffini, Akrapovic; Borrelli (Palumbo 30’ st), Olcese, Sparvoli (Daidone 27’
st); Traini (Alvino 16’ st). A disp. Rosti, Gagliardini, Barilaro, Ambrosini. All. Gentilini.
 
TERMOLI (3-5-2): Imbimbo; Falco (D’Angelo 12’ st), Giuliano, Maglione; Viteritti (De Curtis 30’ st), Bonanno, Cianni, Caravaglio (Panariello 16’ st), Di Mercurio; Bartolini, Miani. A disp. Patania, Corazzini, Di Lullo, Felici. All.
Giacomarro.
 
Arbitro: Detta di Mantova.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'Ancona da impazzire vince 4-3 in rimonta, Termoli KO

AnconaToday è in caricamento