Derby spettacolo al Palacus, l'Ankon batte 2-1 la Dinamis 1990

Davanti al pubblico delle grandi occasioni, i ragazzi allenati anche dal vice Andrea Mosca, disputano una delle migliori prestazioni interne degli ultimi 2 anni

Ankon Nova Marmi - Dinamis

Le premesse per la gara di ieri c’erano tutte, da una parte l’Ankon seconda in classifica, imbattuta in casa, con 5 vittorie e 1 pareggio, dall’altra parte la Dinamis 1990, formazione del mister anconetano Francesco Cecchini, terza in classifica, distanziata di una sola lunghezza. Ci si aspettava una partita di alto livello e partita di alto livello e’ stata. L’impianto di via Grotte, come detto si conferma fortino invalicabile ed inespugnabile per chiunque affronti la formazione biancorossonera. Davanti al pubblico delle grandi occasioni, sotto la regia maestrale di un capitan Davide Bilo’ in grande spolvero, i ragazzi allenati anche dal vice Andrea Mosca, disputano una delle migliori prestazioni interne degli ultimi 2 anni, incantando nella prima frazione per ritmo, gioco, occasioni e tempi d’inserimento di tutto il quintetto sceso in campo, soffrendo e anche difendendo dopo il ritorno veemente degli ospiti, con grande spirito di squadra nel secondo tempo.

CRONACA. L’accoppiata Bilo’/Ciavattini porta meritatamente sul doppio vantaggio i padroni di casa. Il mister/capitano scaglia un destro dei suoi nell’angolino (1-0) dopo un paio di tentativi precedenti andati in fumo per poco, il “ghepardo”, dopo una settimana passata senza allenarsi, per via di un fastidioso virus intestinale, graffia alla sua maniera con pregevole sinistro nell’angolino, dopo bella giocata corale. Il risultato non ammette repliche, egregia anche la prestazione di Tommaso Pinto nell’imbavagliare il capocannoniere del torneo Francesco Pergolini che di fatto risulta non pervenuto. Nella seconda parte come spesso accade il derby s’infammia. La Dinamis deve riscattare il primo tempo abulico e in parte lo fa. La gara e’ frizzante, il pubblico apprezza ed applaude, e’spettacolo al Palacus. Ogni azione e’ un occasione,sia da parte che dall’altra. La tattica del quinto uomo di movimento messa in atto da Cecchini, crea qualche apprensione di troppo per i padroni di casa, che soffrono ma restano sempre comunque pericolosi soprattutto con i gemelli Guido e Giovanni Campofredano che in più di una circostanza potrebbero rimpinguare il bottino. Nei minuti conclusivi, Quorri accorcia le distanze per i Falconaresi. Potrebbe chiuderla definitivamente Mulinari, ma il suo tiro esce di pochissimo. De Tullio si fa trovare pronto ogni qualvolta chiamato in causa, ed e’ fortunata la nostra squadra,quando ad un minuto dalla fine, la palla scagliata da Palmieri s’infrange sul palo, che pareggia quello precedentemente colpito da Bilo’. Inizia nei migliori dei modi quindi, la sette giorni che aspetta la formazione anconetana, prima della pausa natalizia. I prossimi impegni, ravvicinatissimi, saranno lunedi 12/12 contro il Grottaccia, formazione di Cingoli e venerdi 16/12, sempre in casa contro il Eagles Pagliare, formazione di Ascoli Piceno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento