Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Rissa a calcetto: pestato a sangue dopo un contrasto di gioco

Quando un torneo si trasforma in un set da far west. A farne le spese è Gabriele di Nardo, anconetano 48enne malmenato dopo un normale contrasto di gioco. Per lui frattura nasale e del palato. Identificati i tre aggressori

Sono tre le persone indagate dopo gli attimi di follia vissuti ieri sul campo del Palascherma di Ancona. Un anconetano di 48 anni, Gabriele di Nardo è stato pestato ferocemente da tre giocatori della squadra avversaria dopo un normale scontro di gioco. Oggi sarà operato a Torrette dove gli verrà applicata una placca in seguito alla frattura del palato.

E pensare che si trattava solamente di una partita amatoriale (valida per "l'Ankon Cup") che si è trasformata improvvisamente in un set Far West.

Sabato si stava giocando la semifinale, ed a contendersi un posto nella finalissima c'era la formazione di Gabriele (Dorico Five) e gli Archi Group. Tutto è nato da un fallo subito da Di Nardo che ha affrontato a brutto muso l'avversario. Da li è scoppiata la rissa con gli spettatori che in pochi istanti hanno invaso il campo scatenando il putiferio.

Nel tunnel degli spogliatoi Di Nardo è stato colpito anche alla tempia e poi preso a calci in faccia. Soccorso dai compagni di squadra è stato portato in ospedale dopo che il gestore del campo ha allertato polizia e 118. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa a calcetto: pestato a sangue dopo un contrasto di gioco

AnconaToday è in caricamento