Due bronzi anconetani alle finali degli Italiani di boxe a Roma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Michele Boriello, 16 anni e 70 chilogrammi di peso, insieme al suo maestro Marco Cappellini, della Upa Boxe di Ancona sono passati e si sono aggiudicati le finali nazionali di boxe Junior a Roma svoltasi nel week end del 11 al 13 dicembre, come primo incontro Michele ha affrontato il campione regionale del Piemonte vincendo l'incontro avendo poi accesso alle semifinali dove ha trovato poi  il campione di categoria siciliano, in un bel match combattuto non è riuscito a entrare nella fase finale del primo e secondo posto ma riuscendo comunque a portare a casa una sudata e guadagnata medaglia di bronzo e il terzo posto a livello nazionale.

E da ricordare che sempre Michele , due anni fa  ha portato sempre a casa una medaglia d'argento alle fasi finali nazionali e quindi in 2 anni è riuscito a guadagnarsi due medaglie ed entrando sempre nel podio. Nel week end invece del 18 al 20 Dicembre invece l'altro anconetano Leonardo Gioacchini della Nuova Pugilistica Dorica sempre di Ancona a collemarino , accompagnato dal suo maestro Adelchi Tonucci e allenato con l'aiuto di Caporelli Stefano hanno partecipato alle fasi nazionali di boxe sempre a Roma della categoria Youth. Leonardo, 18 anni e categoria 60 chilogrammi, nella carta solo con 6 incontri ha dovuto affrontare avversari con molti più match alle spalle dimostrando una grande tecnica e determinazione, passando i quarti di finale contro un avversario della pugilistica di Marcianise e accedendo alle semifinali.

In semifinale ha poi affrontato il campione italiano di categoria siciliano Daniele Salerno, perdendo l'incontro. Leonardo ha conseguito comunque alla medaglia di bronzo ed aggiundicandosi un terzo posto. Grandissimi risultati per la città di Ancona mandando quest'anno due ragazzi nel podio e portandosi in Città due medaglie importanti dopo un anno molto difficile tra chiusure delle palestre e manifestazioni rimandate, questi due giovani hanno dimostrato grande passione,determinazione e senso di volontà che alla fine li ha premiati salendo sul podio. Ora tutti e due hanno l'obbiettivo di rimettersi sul ring e allenandosi con piena determinazione per le prossime finali degli italiani cercando di raggiungere l'ambito oro italiano.

Torna su
AnconaToday è in caricamento