Sport

Positivo il bilancio dell'attività su pista dell'Atletica Osimo

I numerosi titoli regionali, le convocazioni nelle varie rappresentative, le partecipazioni ai Campionati Italiani, dicono che il risultato finale è senz'altro positivo

Foto di gruppo dell'Atletica Osimo, con atleti, tecnici e dirigenti

E' ormai conclusa la stagione su pista di atletica leggera e si può fare un primo, anche se provvisorio, bilancio dell'attività svolta. I numerosi titoli regionali, le convocazioni nelle varie rappresentative, le partecipazioni ai Campionati Italiani, dicono che il risultato finale è senz'altro positivo, anche se, le prestazioni ottenute andranno poi valutate dai tecnici e dirigenti per ripartire con nuovi stimoli, sempre con l'obiettivo di migliorare quanto finora raggiunto.

Come più volte ricordato, atlete ed atleti dell'ASD Atletica Osimo, dalla categoria allievi/e alle categorie assolute, gareggiano per la T.A.M. (Tecno Adriatletica Marche), un progetto che riunisce le formazioni di Porto San Giorgio, San Benedetto del Tronto, Corridonia ed, appunto, Osimo. Ma le soddisfazioni non sono arrivate solo da queste categorie, ma anche dalle categorie giovanili, dai masters e dagli atleti FISDIR. I primi titoli regionali sono arrivati dal campo di casa, quando il 27 e 28 aprile si sono tenuti alla "Vescovara" i Campionati di Società - categorie assolute ed allievi/e di prove multiple (gare valide per l'assegnazione dei titoli regionali individuali).

Vittoria nel decathlon per Leonardo Malatini (categoria assoluta e promesse) e per Manuel Nemo (categoria juniores); vittoria nell'eptathlon juniores per Silvia Verolo. Continuando, in ordine di tempo, domenica 19 maggio, partecipazione per Nicholas Sanseverinati (800 m.) all'incontro internazionale per la categoria allievi/e "Brixia Meeting" di Bressanone; il sabato precedente, "Brixia Junior", meeting per la categoria juniores: tra i partecipanti, l'osimano Manuel Nemo nel salto in alto. Lo stesso Nemo convocato per il "3° Trofeo Città di Caorle" (VE), incontro internazionale per rappresentative nazionali e regionali, in programma domenica 26 maggio, per alto e staffetta 4x100, insieme alla pari categoria Silvia Verolo, per i 100 m. hs. Manuel Nemo, campione regionale nel decathlon, ha partecipato al Campionato Italiano di Prove Multiple - categoria junior e promesse a Busto Arsizio (VA), dell'1 e 2 giugno: per questo polivalente atleta, al primo anno di categoria, un più che soddisfacente ottavo posto finale. Ancora campionati nazionali, questa volta per la categoria allievi/e: 8 e 9 giugno, ad Imola, "Finale B - Gruppo Adriatico" del Campionato Italiano di Società: gli atleti osimani, in gara con la Tecno Adriatletica Marche, erano Caterina Santoni, Nicholas Sanseverinati, Filippo Binci e Gianluca Re. Al termine, terzi gli Allievi e quarte le Allieve.

Domenica 9 giugno la cadetta Debora Baldinelli ha partecipato al "26° Trofeo Ernesto Ceresini", incontro per Rappresentative Regionali, convocata nella squadra delle Marche per i 2.000 m. Si sale di categoria, con i Campionati Italiani Individuali Juniores e Promesse di Rieti del 15 e 16 giugno: Giuditta Baldinelli, Silvia Verolo, Andrea Beccacece, Francesco Cappanera, Manuel Nemo e Matteo Sconocchini gli osimani in gara. Il miglior risultato per Manuel Nemo nel salto in alto, con un quarto posto a m. 2.03, stessa misura del terzo classificato. Il fine settimana successivo arriva il titolo di campione italiano assoluto nei 200 metri per Gaetano Schimmenti, alla V^ edizione dei Campionati Italiani Assoluti di atletica leggera della FISDIR, la Federazione Sportiva che si occupa della disabilità intellettiva e relazionale, in programma a Pescara. Salendo ancora, non solo di categoria, ma anche di età, 29 e 30 giugno ad Orvieto (TR), Campionati Italiani Individuali su pista Masters: medaglia d'argento per Mario Fiori nella marcia 5.000 m. MM65; doppia medaglia d'argento per Lina Frontini, nel peso kg. 3,000 MF50 e nel giavellotto gr. 500 MF50 (anche un quarto posto nel martello con maniglia MF50).

Tornando alle categorie giovanili, sabato 6 luglio a Corridonia, titolo regionale per Simone Sabbatini nei 200 m. hs. al "Memorial Gianni Salciccia". La domenica successiva, a Narni, triangolare per rappresentative regionali cadetti/e: nella formazione marchigiana i nostri Samuele Zoppi (300 m. hs.), Debora Baldinelli (1.000 m.) e Valentina Tozzo (300 m. hs). Numerosi altri titoli regionali nei Campionati Individuali di Fermo del 20 e 21 luglio con Manuel Nemo nel salto in alto e nel salto con l'asta, Valentina Natalucci nei 100 m., prima anche con le staffette 4 x 100 e 4 x 400, Tommaso Giuliodori nei 400 m. hs., Michele Coppari nei 200 m., Matteo Sconocchini nei 5.000 m., Francesco Cappanera nel salto in lungo e nella staffetta 4 x 100 dove era presente anche l'altro osimano Leonardo Malatini, Silvia Verolo nei 100 m. hs. e nella staffetta 4 x 100 TAM , staffetta di cui facevano parte anche Giuditta Baldinelli e Virginia Petetti. Ancora convocazioni in rappresentativa per Debora Baldinelli, alla 2^ edizione del "Trofeo Giovanile per Regioni Città di Penne" (PE), del 27 luglio, incontro di corsa su strada sulla distanza di 2 km. Da registrare la partecipazione, nell'ultimo fine settimana di luglio, ai Campionati Italiani Assoluti di Milano di Valentina Natalucci, che ha gareggiato nelle due staffette della Tecno Adriatletica Marche, 4 x 100 e 4 x 400, giunte rispettivamente al diciassettesimo ed al quattordicesimo posto.

Una citazione per la partecipazione di Mario Fiori, ai "World Master Games", l'Olimpiade dei Master, gli "over 35", in programma a Torino, dal 2 all'11 agosto: un trionfo. Medaglia d'oro nei 5 km. di marcia su pista e medaglia di bronzo nei 10 km. di marcia su strada per questo ragazzo del 1947. Ed anche titolo regionale nella marcia per Mario Fiori, così come per altri suoi colleghi ai Campionati Regionali Individuali Master di Ancona del 31 agosto ed 1 settembre : Fabrizio Giambra (100 e 200 m.), Fabio Dellantonio (salto in alto), Lina Frontini (disco, martello e martello con maniglia), Fabiola Dolcini (giavellotto) e Cristina De Felice (giavellotto). Sabato 7 settembre, al 22° Trofeo Internazionale di Majano (Udine), incontro per rappresentative delle categorie cadetti/e - ragazzi/e, Debora Baldinelli convocata nei 1.000 m. per la squadra delle Marche che si piazzava al quarto posto. Nei Campionati Regionali Allievi/e e Cadetti/e del 14 e 15 settembre, ad Ancona, predominava la componente femminile: infatti, titoli regionali per la cadetta Debora Baldinelli nei 1.000 e 2.000 m. e per l'allieva Caterina Santoni nel salto in alto. Altro titolo al femminile nel pomeriggio di sabato 14 settembre, ai Campionati Regionali Individuali Masters Open di Pentathlon Lanci di Macerata, con la specialista Lina Frontini. Per la nostra Debora Baldinelli, altra convocazione in rappresentativa regionale, sempre nei 1.000 m., al Trofeo Regione Molise - XXXVII Memorial "P. Musacchio", del 21 settembre a Campobasso.

Nell'ultimo fine settimana di settembre, finale del Campionato di Società Assoluto. Qui una nota dolente per la squadra maschile della T.A.M. che non è rientrata nelle classifiche delle finali nazionali. Invece la squadra femminile ha partecipato alla Finale "A1" di Sulmona, la terza finale in ordine di importanza. In squadra le osimane Valentina Natalucci, Giuditta Baldinelli e Caterina Santoni. Altra partecipazione ad un campionato nazionale, sempre al femminile, con Lina Frontini che a Bologna, sabato 5 e domenica 6 ottobre, ha gareggiato nel Campionato Italiano Estivo Pentathlon Lanci Masters, arrivando al quarto posto. Ad ottobre Jesolo (VE) ha ospitato i Campionati Italiani Individuali su pista Allievi/e ed i Campionati Italiani Individuali e per Regioni Cadetti/e ai quali hanno partecipato, rispettivamente, l'allievo Nicholas Sanseverinati (800 m.) e la cadetta Debora Baldinelli (1.000 m.).

Ultima soddisfazione, nell'ultima gara su pista disputata: il titolo regionale nella staffetta "svedese" cadette con Federica Mascolo, Valentina Tozzo, Greta Luchetti e Debora Baldinelli, al Campionato Regionale di Staffette, a Macerata, il 19 ottobre. Si è parlato ampiamente delle categorie giovanili ed agonistiche, alle quali sono dedicati Campionati Regionali e Nazionali, Meeting, Rappresentative, … Non ci siamo dimenticati della categoria esordienti, la più numerosa della famiglia dell'ASD Atletica Osimo: basta andare il lunedì o il giovedì in palestra per farsi coinvolgere dall'entusiasmo di questi piccoli atleti. Anche per loro vengono organizzate durante l'anno manifestazioni indoor, su pista, corse campestri o su strada. A questa età, si dice, non conta il risultato, ma, a volte, come ci è stato fatto notare, qualcuno va veramente forte, tanto da realizzare un tempo che costituisce la seconda migliore prestazione italiana stagionale di categoria …. E' successo poche settimane fa ad Ancona ad una nostra esordiente, Angelica Ghergo. Questo sia di buon auspicio per la nuova annata sportiva dell'ASD Atletica Osimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positivo il bilancio dell'attività su pista dell'Atletica Osimo

AnconaToday è in caricamento