rotate-mobile
Basket

Serie B: La Luciana Mosconi attesa dalla trasferta di Roseto

Sfida alla capolista per i dorici che vogliono provare l'impresa

Nella tana di una delle due squadre in testa alla classifica e nella prima occasione in cui il suo fortino potrà contenere il 100% della capienza. La Luciana Mosconi Ancona senza paura va ad affrontare la sua penultima trasferta in regular season andando a bussare alle porte dello storico PalaMaggetti di Roseto, tana della Liofilchem di coach Danilo Quaglia che guarda tutto il girone C dall’alto con i suoi 40 punti in classifica alla pari di Rimini con i romagnoli però in vantaggio nel doppio confronto con gli abruzzesi.

Roseto arriva alla partita valevole per la 26a giornata con il dubbio riguardante l’utilizzo di capitan Antonello Ruggiero infortunatosi nell’ultima partita al PalaSoujorner. L’esperto esterno non dovrebbe essere della sfida con la Liofilchem anti-Luciana Mosconi che ritroverà Aleksa Nikolic, talentuso lungo rimasto fuori nelle ultime due uscite. E’ proprio il classe ’99 serbo di formazione italiana, al 2°anno in Abruzzo dopo il biennio in A2 a Rieti, il leader statistico di Roseto con 17.4 punti e 6.3 rimbalzi di media a partita. Dopo di lui c’è Valerio Amoroso (14 punti e 6.8 rimbalzi) ancora autentico fattore per la categoria nonostante ormai si avvii alle 42 primavere. Con 10.7 punti di media, Andrea Pastore è l’altro elemento di coach Quaglia in doppia cifra realizzativa, Il play del 2000, Alfonso Zampogna, gira a 8.6 e quasi 2 assist di media, media leggermente superiore rispetto all’esperto Alberto Serafini (8.3) che è anche un ottimo rimbalzista (5.3). 6.9 punti per capitan Ruggiero, alle prese con una stagione a singhiozzo per via dei numerosi inconvenienti fisici, mentre l’ultimo arrivato in ordine temporale, Gianluca Di Carmine, in tre partite con la nuova maglia ha una media di 6.3 punti e 4.3 rimbalzi. L’altro arrivo in corsa, Nicola Mei, in 13 gare tiene la media di 6.2 punti, mentre il regista titolare, Edoardo Di Emidio, mvp della finale di Coppa Italia vinta contro Cividale, ha 5.9 punti e 3.3 assist a giornata. Chiudono il roster di coach Quaglia gli under Riccardo Bassi, Nikola Mraovic e Niccolò Gaeta, quest’ultimo visto un paio di anni fa nelle giovanili del CAB Stamura.

All’andata la Liofilchem Roseto seppe imporre lo stop casalingo alla Luciana Mosconi. Al Palarossini finì 58-72 per i biancoblu abruzzesi con 17 punti a testa di Nikolic e Amoroso, per i dorici 15 punti di Panzini e Cacace. Quello di domenica sarà complessivamente il quarto precedente tra Roseto e Ancona. Lo scorso anno bilancio in parità con due vittorie in trasferta. Nel girone di andata la Liofilchem allora allenata da Trullo vinse ad Ancona 80-68 il 20 dicembre 2020. Blitz della Luciana Mosconi al ritorno del 14 febbraio (83-87). nell’unico finora precedente giocato al PalaMaggetti.

Roseto arriva dalla sua terza sconfitta nelle ultime cinque partite, un rendimento che ne ha rallentato la corsa ma che nel frattempo ha visto anche il trionfo nella Coppa Italia di categoria nella Final Four giocatasi proprio sul parquet rosetano.
“Roseto è una squadra attrezzata per arrivare fino in fondo a questo campionato – dice il vice coach della Luciana Mosconi Ancona, Emanuele Pancotto, chiamato a fare il focus sul prossimo avversario – Lo ha ampiamente dimostrato fino a questo momento e legittimato con la fresca vittoria della Coppa Italia. Rispetto alla gara del girone d’andata ha inserito Nicola Mei al posto di Turel ed aggiunto il lungo Di Carmine arrivato da Giulianova. Viene dalla sconfitta sul campo della Real Sebastiani Rieti e pertanto troveremo una squadra motivata e decisa a riprendere il cammino, dopo aver temporaneamente ceduto il primo posto a Rimini. Noi dopo la vittoria di Senigallia vogliamo provare a dare il continuo all’ottimo primo tempo fatto e allo stesso tempo cercando di ridurre i momenti di difficoltà avuti nella seconda parte del derby. Siamo consci del fatto che giocare in un campo caldo e storico come il PalaMaggetti e contro una formazione di primissimo livello come quella rosetana sarà durissima. Ma allo stesso tempo abbiamo la consapevolezza di non avere nulla da perdere e con le motivazioni giuste di per poter giocare una partita importante come abbiamo già dimostrato in questa stagione.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: La Luciana Mosconi attesa dalla trasferta di Roseto

AnconaToday è in caricamento