rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Basket

Serie B: Ciribeni sulla sirena. La Luciana Mosconi batte Imola in volata

La Luciana Mosconi Ancona torna alla vittoria superando la caparbietà della Virtus Imola grazie a un canestro da tre punti di Leonardo Ciribeni arrivato a fil di sirena che fa esplodere di gioia il team dorico

Un finale che entra di diritto nelle pagine della storia di un’intera stagione e che possono segnare il destino di un campionato. La Luciana Mosconi Ancona torna alla vittoria superando la caparbietà della Virtus Imola grazie a un canestro da tre punti di Leonardo Ciribeni arrivato a fil di sirena che fa esplodere di gioia il team dorico rimasto per due settimane chiuso a pensare come poter uscire da una situazione ingarbugliata. Buona prova dei dorici a prescindere dall’impresa finale firmata dal loro uomo migliore. Un ottimo primo tempo con attacchi precisi trascinati dal trio Ciribeni-Panzini-Giombini. Nel secondo tempo la difesa bianconeroverde torna ad avere quelle amnesie di cui la squadra soffre troppo spesso ultimamente. Imola riesce a recuperare l’intero svantaggio e si finisce per dare vita a una partita tiratissima che ha come logica conseguenza l’incredibile finale.

Imola con il precisissimo Galassi si porta avanti 84-85 a 1’45” dalla fine. Si sbaglia un paio di occasioni per parte e il cronometro corre. La Luciana Mosconi non riesce a finalizzare a dovere neanche una nuova opportunità che le capita a 5″ dalla fine con Ciribeni che taglia bene su una rimessa dal fondo ma perde il controllo della palla. Sembra davvero finita perchè adesso la palla è della Virtus. Dopo il time out si riparte dalla metà campo offensiva degli emiliani. L’esperto Tommasini però commette infrazione di 5″ sulla rimessa e il fischio dell’arbitro apre nuove insperate speranze per i padroni di casa. La Luciana Mosconi ha ancora una possibilità. Carnovali rimette in gioco per Ciribeni. Il blocco di Czoska apre un leggero vantaggio per l’esterno di S.Elpidio a Mare che si accorge del tempo che scade e lascia partire il tiro che strapazza la retina disintegrando le sicurezze imolesi.  

Prima del finale di partita che solo una gara di pallacanestro è capace di dare, c’è stata una partita con una Luciana Mosconi che ha piacevolmente riscoperto Nikodem Czoska ma ha dovuto rinunciare a Momo Tourè bloccato da problemi muscolari. Una buona partenza dei locali spinti subito da Ciribeni e con un Giombini che oltre ai rimbalzi ritrova il feeling con il tiro da fuori. I dorici vanno sul +6 e poi allungano fino al +11 (28-17) quando anche Panzini inizia a segnare con insistenza. Al 10′ Ancona conduce 33-22 per un +11 che durerà fino a metà di secondo quarto. All’intervallo la squadra di Coen comanda 50-40 con 38 punti segnati dal trio Ciribeni (15), Panzini (13) e Giombini (10).
Nella ripresa riecco i mal di testa per coach Coen. Magagnoli ispira l’inizio della rimonta per i gialloneri ospiti che riducono ben presto il gap fino al sorpasso che arriva con Milovanovic a -5’07” dall’ultima pausa (57-58). La Virtus tiene il vantaggio fino al 28′ quando l’ottimo Czoska segna il 65-64 e poi Panzini e Bedin confezionano il 71-69 di fine periodo.
Nell’ultima parte di gara si vive sull’orlo dell’estremo equilibrio. Le triple di Panzini e Ciribeni spingono i dorici sul 77-74. Imola non ci pensa per niente a mollare. Segnano Morara e Aglio (79-79) poi Ciribeni fa le prove per il gran finale con la tripla del +3. C’è un tecnico per Aglio ma Panzini sbaglia il libero. Giombini e Carnovali falliscono le triple e allora ci pensa Galassi a mettere quella della nuova parità (82-82). Carnovali e leggero al centro dell’area e segna il +2 precedendo la nuova tripla di Galassi che riporta avanti Imola (84-85). Il resto poi è diventato già storia…

Vittoria importante per la Luciana Mosconi che raggiunge quota 8 punti e mette in parità il proprio bilancio in classifica in attesa del recupero di martedi 29 novembre contro S.Miniato al Palascherma.

Luciana Mosconi Ancona – Virtus Imola 87-85 (33-22, 17-18, 21-29, 16-16)

Luciana Mosconi Ancona: Leonardo Ciribeni 27 (4/8, 4/7), Lorenzo Panzini 17 (2/5, 3/10), Yannick Giombini 17 (3/4, 3/7), Tommaso Carnovali 9 (3/4, 1/7), Alberto Bedin 8 (3/4, 0/0), Matteo Ambrosin 5 (1/1, 1/2), Nikodem Czoska 4 (2/2, 0/0), Nicola Calabrese 0 (0/1, 0/0), Niccolò Piccionne 0 (0/0, 0/0), Davide Petrilli 0 (0/0, 0/0), Mohamed Toure 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 18 – Rimbalzi: 32 5 + 27 (Leonardo Ciribeni 10) – Assist: 12 (Lorenzo Panzini 4)

Virtus Imola: Luca Galassi 18 (1/2, 5/7), Borislav georgiev Mladenov 16 (1/4, 4/8), Francesco Magagnoli 12 (4/5, 1/4), Marco Morara 11 (4/5, 1/2), Jacopo Aglio 10 (5/8, 0/4), Milos Milovanovic 6 (3/3, 0/0), Claudio Tommasini 6 (2/4, 0/2), Jacopo Soliani 3 (0/0, 1/2), Gabriele Pellegrini 3 (0/0, 1/1), Riccardo Carta 0 (0/3, 0/2)

Tiri liberi: 6 / 12 – Rimbalzi: 35 7 + 28 (Borislav georgiev Mladenov, Francesco Magagnoli 6) – Assist: 14 (Luca Galassi, Francesco Magagnoli, Claudio Tommasini 3)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: Ciribeni sulla sirena. La Luciana Mosconi batte Imola in volata

AnconaToday è in caricamento