rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Basket

Serie B: La Luciana Mosconi vince il derby e sfata il tabù Senigallia

Grande vittoria per i ragazzi di coach Coen che battono Senigallia a domicilio

Dopo 13 anni l’Ancona del basket riesce a portare a casa il derby di Senigallia in una gara di campionato. Altro piccolo record di questa Luciana Mosconi che torna dal PalaPanzini con due punti dal peso specifico molto importante. Vittoria sudata e strappata con i denti dai ragazzi di Coen che nel primo tempo subiscono fin troppo l’intensità e l’atteggiamento sfrontato della Goldengas Senigallia, e nella ripresa mostrano il loro lato migliore che alla fine ha premiato con la vittoria.

La Goldengas deve rinunciare a Cicconi Massi e Gabrielli inizia il match spedendo in quintetto Calbini con Varaschin che rimane seduto. Coen ripropone il suo quintetto standard con Panzini, Centanni, Cacace, Giombini e Quarisa. E’ buono l’inizio dei locali che dopo aver subito la tripla di Centanni risponde portandosi avanti 8-3. Coen mette l’ex Pozzetti e scuote i suoi che rispondono con un controparziale che manda Ancona sull’8-14 a dopo 6′. Iniziano i problemi di falli per Quarisa, dalla panchina esce Anibaldi, con tanto di tripla del 12-22, e da quella senigalliese il coetaneo Terenzi che realizza l’ultimo canestro del quarto per il 20-26 in favore della Luciana Mosconi.

Il secondo periodo è tutto dei biancorossi di casa. Il baby Terenzi apre i fuochi da tre punti e Ancona fa notevoli passi indietro a livello difensivo e organizzazione d’attacco. Dopo 4′ arriva il sorpasso senigalliese con Giannini (29-28). Arrivano i tre falli sia per Quarisa che Pozzetti e allora scocca l’ora anche per Gospodinov che rientra in squadra dopo tre settimane. Anche Gabrielli deve inventarsi alternative con Bedin costretto a uscire per un guaio muscolare che lo mette k.o. in panchina. Il time out di Coen  serve a poco perchè quando si ritorna in campo arrivano le triple di Giannini e Gnecchi per il 35-31 a -4’04” dall’intervallo. Senigallia continua e la chiave in questo momento sono i tanti rimbalzi offensivi concessi ai padroni di casa da una Luciana Mosconi poco reattiva. Il vantaggio della Goldengas lievita fino al 43-33 alle soglie dell’ultimo minuto. Gospodinov segna quattro punti di fila e arriva l’intervallo con i padroni di casa avanti 45-37.

Giacomini apre la ripresa con la tripla del +11 ma è solo un lampo iniziale per Senigallia perchè la Luciana Mosconi è tornata in campo con altro atteggiamento. Cacace guida la riscossa dei suoi con quattro punti in fotocopia, c’è un antisportivo a Calbini e Panzini segna per il -3 (48-45). Senigallia viene imbrigliato adesso nella difesa dorica. Varaschin commette infrazione di passi a -7’56” dalla terza pausa con il conseguente time out di Gabrielli. A -7’27” arriva il sorpasso anconetano con la tripla di Minoli (48-49). La Luciana Mosconi prende fiducia. Arriva una tripla di Cacace e due di Panzini per il 51-57 a 5′ dall’ultimo stop. Si alzano gli animi, l’incerta coppia arbitrale sente qualcosa volare dalla panchina dorica e fischia un fallo tecnico. Giannini e Gnecchi tengono a galla i biancorossi di casa che arrivano a -3 con la tripla dell’ottimo figlio d’arte ex Fabriano e Osimo (57-60). Arriva un altro tecnico, stavolta a Cacace, ma Panzini e Aguzzoli portano Ancona a +5 (58-63) a -2’15” dal termine del terzo periodo che muore con la tripla di Calbini (61-63), quella di Minoli (61-66), l’1/2 di Varaschin (62-66) e il rientro in campo di Bedin ristabilitosi dopo l’infortunio.

A inizio di ultimo quarto la Luciana Mosconi sembra avere in mano il match. Ancora un tripla di Minoli e l’1/2 di Quarisa scrivono 62-70 per gli ospiti. Ma Senigallia non molla. Bedin fa sentire il suo peso sotto i tabelloni e Quarisa continua a collezionare falli. Il recupero e il contropiede di Giacomini mandano Senigallia a -4 (68-72). Dopo il canestro da fuori di Minoli, Coen perde Quarisa che commette il 5°fallo. Si va avanti e Pozzetti dalla linea di fondo segna il +6 (70-76) ma subito dopo deve abbandonare il campo anch’egli per falli. Ancona senza i suoi uomini d’area deve affrontare più della metà del quarto periodo. Coen mette Gospodinov ma il giovane bulgaro non può tenere lo sforzo fisico e mentale prodotti dall’ultima parte di match nonostante un suo appoggio metta gli ospti sul 72-78. Bedin e Gnecchi portano Senigallia a -1 (77-78) a -4’11” dalla fine. Ancona adesso ha paura e ha bisogno di una sterzata. Gospodinov commette fallo in attacco e a -3’10” dal termine arriva il nuovo vantaggio interno con Giannini (79-78). La Luciana Mosconi trova subito la tripla di Centanni per il suo nuovo vantaggio (79-81) che dura però poco perchè Varaschin schiaccia per la nuova parità. Coen decide di proseguire senza lunghi di ruolo riprendendosi Gospodinov in panchina. Si va avanti con gli errori di Centanni e Varaschin. Senigallia commette due falli e arriva al bonus ma Centanni fa un insolito 0/2 e tutti ancora in parità a -1’38” dalla fine. Si prosegue, sale l’adrenalina e il numero degli errori. Dopo il recupero difensivo di Cacace c’è Gnecchi che manda ai liberi Minoli. Il lombardo fa 2/2 e Ancona torna avanti a -1’16”. La difesa dorica è ai massimi livelli. Altro recupero ma l’attacco lo spreca con l’errore al tiro di Centanni. Giacomini sbaglia da tre e sulla lotta a rimbalzo l’ultimo a toccare è Aguzzoli. Senigallia chiama time out e quando si riprenderà mancheranno soltanto 26''. Al rientro c’è l’errore di Giacomini da tre, Ancona prende il rimbalzo e c’è fallo su Panzini. 2/2 anche per il regista anconetano e Luciana Mosconi in vantaggio 81-85 a 18''. Senigallia si butta in attacco, Giacomini ci prova ancora da tre punti ma scheggia il ferro. Sulla lotta a rimbalzo c’è fallo su Varaschin che tiene aperte le speranze senigalliesi. 1/2 per l’ex Cremona, stavolta a rimbalzo ci sono maglie nere con Minoli che può lanciare in contropiede Centanni che sigilla la vittoria dorica. 

Goldengas Senigallia – Luciana Mosconi Ancona 82-87 (20-26, 25-11, 17-29, 20-21)

Goldengas Senigallia: Francesco Gnecchi 19 (2/5, 5/6), Filippo Giannini 16 (2/5, 2/6), Lorenzo Varaschin 15 (4/8, 1/1), Alberto Bedin 10 (4/5, 0/0), Marco Giacomini 7 (2/3, 1/6), Luca Bedetti 7 (3/6, 0/2), Davide Terenzi 5 (1/1, 1/2), Lorenzo Calbini 3 (0/2, 1/4), Gioele Figueras oberto 0 (0/0, 0/2), Giammarco Giuliani 0 (0/0, 0/0), Giacomo Fabbri 0 (0/0, 0/0), Davide Rossini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 19 – Rimbalzi: 34 14 + 20 (Alberto Bedin 11) – Assist: 23 (Lorenzo Varaschin, Marco Giacomini, Luca Bedetti 5)

Luciana Mosconi Ancona: Lorenzo Panzini 21 (4/4, 3/7), Tommaso Minoli 15 (2/2, 3/5), Alberto Cacace 13 (5/5, 1/1), Simone Centanni 11 (1/3, 3/11), Simone Pozzetti 11 (3/4, 1/2), Veselin veselinov Gospodinov 6 (3/5, 0/0), Thomas Aguzzoli 4 (0/3, 1/2), Andrea Quarisa 3 (1/4, 0/0), Edoardo Anibaldi 3 (0/0, 1/2), Yannick Giombini 0 (0/0, 0/1), Francesco Carboni 0 (0/0, 0/0), Alessio Zandri 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 14 – Rimbalzi: 27 5 + 22 (Simone Pozzetti 7) – Assist: 12 (Alberto Cacace 4)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: La Luciana Mosconi vince il derby e sfata il tabù Senigallia

AnconaToday è in caricamento