rotate-mobile
Basket

Serie B: La Luciana Mosconi vince e convince. Battuti i Raggisolaris Faenza

Seconda vittoria consecutiva in pochi giorni per la Luciana Mosconi

Seconda vittoria in cinque giorni per la Luciana Mosconi Ancona che consolida il suo posto all’interno della zona playoff battendo al Palarossini la Raggisolaris Faenza. Ottima prestazione della squadra di coach Coen che ha saputo domare un buon avversario sprigionando la proverbiale intensità difensiva ma dando anche l’impressione di essere in piena salute anche in attacco dove la palla circola bene e quando c’è la possibilità si cerca di correre in contropiede. 

Come a Rieti e nel recupero contro Imola, Coen parte con Minoli in quintetto al fianco di Centanni, Cacace, Pozzetti e Quarisa. Garelli inizia la sua terza partita sulla panchina faentina con lo stesso starting five formato da Reale, Vico, Siberna, Poggi e Aromando. La Luciana Mosconi ci mette 5′ per entrare in partita. Faenza parte bene e con Siberna e Aromando è avanti 5-11. I dorici capiscono che è ora di mettersi in sintonia e piazzano il sorpasso con un 7-0 chiuso dalla tripla del vantaggio di Minoli (12-11). Aguzzoli e Giombini hanno un buon approccio alla partita uscendo dalla panchina così come Panzini. Altro parziale di 9-0 che porta tutti sul 21-15 a -2’49” dalla prima pausa. Faenza subisce tanto in difesa, Cacace segna i primi due punti della sua super serata e Panzini con due triple mette 10 punti tra la Luciana Mosconi e un Faenza in difficoltà (29-19).

In avvio di secondo quarto Ancona continua a macinare gioco e canestri. Centanni e Cacace firmano il 34-21. Garelli manda nella mischia Petrucci ottenendo buone cose dal suo capitano. Il vantaggio dorico si mantiene costante intorno ai 10 punti di vantaggio grazie alla pazienza offensiva e a una circolazione di palla che va quasi a memoria cercando sempre la soluzione più comoda e veloce. Ancona è di nuovo a +13 (39-26) e 2′ e mezzo dall’intervallo. Poggi e Aromando riducono le distanze e si torna negli spogliatori dopo i 3 punti di Quarisa e il canestro di Cacace che scrive 44-35 sullo score del primo tempo.

Un gioco da tre punti di Quarisa muove il punteggio in avvio di ripresa con la Luciana Mosconi che ritorna sulla doppia cifra di vantaggio. Faenza trova solo lampi e non riesce a dare continuità alla sua partita. Ballabio porta i manfredi a -8 (48-40) ma Ancona respinge subito le ambizioni romagnole con la tripla e un libero di Cacae. 52-40 a -6’02” e time out di Garelli. Prima di commettere il suo 4°fallo Poggi riduce a -7 (52-45) che diventa -6 dopo la tripla di capitan Petrucci. 54-48 ed è questo il momento migliore della Raggisolaris. Dopo i passi di Pozzetti gli ospiti avrebbero anche la possibilità di accorciare ulteriormente, ma c’è l’errore di Aromando e dall’altra parte arriva la tripla di Pozzetti e subito dopo la penetrazione di Centanni che riporta Ancona sul +11. Tutto da rifare quindi per Faenza con l’ultima pausa che arriva sul 59-50.

La produzione offensiva delle due squadre si blocca in avvio di ultimo periodo. La pressione sale e aumentano a dismisura gli errori. Non si segna per più di 3 minuti. In questo inizio confuso e teso c’è il tecnico a Garelli e il libero fallito da Centanni, Sarà proprio un tiro a cronometro fermo del Capitano bianconeroverde a togliere la polvere dal tabellone del Palarossini. Faenza torna a -10 ma riesce a muoversi stavolta con un Siberna. 5 punti di fila dell’ex Rucker Sanve e ospiti sotto 62-55. La tripla di Giombini è un segnale forte alla partita. Il giovane anconetano segna e urla di gioia e la Luciana Mosconi è nuovamente con 10 punti di vantaggio. Faenza si affida ad Aromando ma Ancona ha un Cacace in più. Nove punti consecutivi del ligure che trasforma in oro tutto quello che tocca. Recuperi in difesa e canestri in attacco. Veramente tantissima qualità. Faenza si rassegna e anche coach Garelli si arrende quando segue gli ultimi minuti della partita da seduto. Cacace aggiorna il suo box score, Minoli e Panzini firmano il 77-59 finale con il +18 con cui si chiude la sfida.

Luciana Mosconi Ancona - Raggisolaris Faenza 77-59 (29-19, 15-16, 15-15, 18-9)

Luciana Mosconi Ancona: Alberto Cacace 22 (6/8, 3/6), Lorenzo Panzini 10 (2/4, 2/2), Andrea Quarisa 9 (3/4, 0/0), Simone Pozzetti 8 (1/3, 1/1), Simone Centanni 8 (2/3, 1/5), Yannick Giombini 8 (1/2, 2/7), Tommaso Minoli 6 (1/3, 1/1), Thomas Aguzzoli 6 (2/3, 0/0), Alessio Zandri 0 (0/0, 0/0), Veselin veselinov Gospodinov 0 (0/0, 0/0), Francesco Carboni 0 (0/0, 0/0), Edoardo Anibaldi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 19 - Rimbalzi: 32 8 + 24 (Andrea Quarisa 9) - Assist: 15 (Tommaso Minoli 6)

Raggisolaris Faenza: Giovanni Poggi 15 (4/6, 2/3), Marco Petrucci 14 (4/7, 1/3), Simone Aromando 13 (3/12, 1/2), Giacomo Siberna 10 (2/5, 2/4), Riccardo Ballabio 4 (0/1, 1/3), Thomas Reale 2 (1/1, 0/3), Sebastian Vico 1 (0/5, 0/2), Marco Morara 0 (0/2, 0/0), Pietro Ugolini 0 (0/2, 0/0), Gianluca Mazzagatti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 15 - Rimbalzi: 26 13 + 13 (Simone Aromando 12) - Assist: 11 (Giovanni Poggi, Sebastian Vico 3)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: La Luciana Mosconi vince e convince. Battuti i Raggisolaris Faenza

AnconaToday è in caricamento