Mercoledì, 29 Settembre 2021
Basket

Buona la prima di preseason per la Luciana Mosconi Ancona, che supera Jesi nel derby

Punteggio conclusivo di 66-54 per i dorici, attesi ora dal test match di Montegranaro mercoledì. Soddisfatto coach Coen: «Ottimo l'atteggiamento generale, nel complesso positivo l'apporto fornito dai giovani»

Primi canestri e primi “feedback” positivi per una Luciana Mosconi all’esordio in precampionato, incontro che ha visto i dorici imporsi con il risultato complessivo di 66-54 al cospetto dell’Aurora Jesi. Determinante, ai fini del punteggio finale, per la squadra di coach Coen - priva del bulgaro Gospodinov – la brusca accelerazione piazzata nel quarto conclusivo, con un parziale di 22-7 che ha ribaltato un punteggio comunque azzerato come da consuetudine in preseason al termine di ogni frazione (nel dettaglio 10-14, 17-13, 17-20 i parziali degli altri tre segmenti di gara).
Pochi i giorni di allenamento e tanti i carichi di lavoro che invitano a prendere con le dovute cautele il risultato. Più interessanti in questo senso, nel derby andato in scena al PalaScherma, i riscontri legati al gioco e soprattutto agli aspetti su cui lavorare nell’immediato, per rendere il percorso di crescita organico e lineare e presentarsi al top all’inizio ufficiale della stagione.

«Abbiamo avuto complessivamente un ottimo atteggiamento generale – spiega l’head coach della Luciana Mosconi, Piero Coen - escludendo forse una piccola sbavatura arrivata nei primi 5′ dove abbiamo tardato ad essere attenti ed aggressivi. Poi siamo cresciuti porgendo la giusta e costante attenzione su entrambi i lati del campo, con un occhio alla distribuzione equa del minutaggio per evitare il sovraffaticamento che può essere una minaccia in questo periodo. Anche in questo ci siamo riusciti abbastanza bene distribuendo i minuti e riuscendo quindi a dosare le energie di ogni giocatore».

Nell’elenco stilato al termine della gara, una spunta verde arriva sia dall’atteggiamento difensivo che dall’inserimento dei giovani. Da rivedere, invece, l’efficacia al tiro e la percentuale – troppo elevata - di palle perse.
«A tratti abbiamo avuto un ottimo comportamento in difesa – conferma Coen - davvero un buon lavoro considerato che sotto questo aspetto sono state date solo delle indicazioni sommarie e solo in un allenamento ci siamo concentrati particolarmente sulla fase difensiva. Si nota quindi una buona attitudine che andrà logicamente sviluppata e fatta crescere con le giuste indicazioni. Ed anche l’inserimento dei giovani è stato complessivamente positivo. Tutti si stanno dando da fare e noto un grande spirito di sacrificio e adattamento. Chi è sceso in campo ha fatto una buona impressione lasciando ottimismo per il proseguo della crescita del gruppo. Per quel che concerne le percentuali al tiro sono state oggettivamente molto basse ma è un dato che in un momento come questo può certo starci così come le palle perse. Sotto questo punto di vista – conclude il tecnico – dobbiamo fare molta più attenzione in certe situazioni dove sono arrivati alcuni passaggi sbagliati di troppo. Errori che dovremmo progressivamente limitare».

Archiviata la prima uscita di precampionato la Luciana Mosconi Ancona inizierà la sua terza settimana di lavoro con il doppio appuntamento di lunedì al Palascherma. Il programma prevede altre due uscite in amichevole per capitan Centanni e soci ed entrambe in trasferta: mercoledì i dorici saranno ospiti della nuova Sutor Montegranaro di coach Massimiliano Baldiraghi, sabato si va al PalaTriccoli di Jesi per ricambiare la visita all’Aurora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buona la prima di preseason per la Luciana Mosconi Ancona, che supera Jesi nel derby

AnconaToday è in caricamento