rotate-mobile
Basket

Serie B: Altra impresa della Luciana Mosconi. Battuta il Bakery Piacenza al Pala Rossini

Prosegue il momento favorevole della Luciana Mosconi Ancona che infila la sua quarta vittoria consecutiva fermando al Palarossini la Bakery Piacenza da questa sera raggiunta al quarto posto in classifica insieme a Jesi

Prosegue il momento favorevole della Luciana Mosconi Ancona che infila la sua quarta vittoria consecutiva fermando al Palarossini la Bakery Piacenza da questa sera raggiunta al quarto posto in classifica insieme a Jesi. Prestazione sublime dei biancoverdi di Coen che supera quota 90 punti realizzati per l’ottava volta in stagione diventando il miglior attacco del Girone C e lo fa soprattutto fermando una diretta concorrente per il quarto posto. Ancora una bellissima partita giocata tra due squadre che amano correre, tirare e segnare. A vincere alla fine è la Luciana Mosconi trascinata dalla prestazione balistica di Tommaso Carnovali capace di proseguire il suo ottimo momento firmando il proorio season high con 29 punti realizzando due delle sue 7 triple della serata nel momento decisivo del match. Insieme al “Divin Piedino”, Coen può contare sulla solite garanzie chiamate Panzini e Ciribeni, sulla forza e muscoli di Bedin, che sfiora la doppia doppia pur limitato dai falli, e sulla presenza di Giombini. Piacenza rimane aggrappata a una partita che non ha mai scarti superiori ai 9 punti, si affida alla precisione dei suoi cecchini ma alla fine deve arrendersi ai colpi letali dei dorici.

Partita subito frizzante con Bedin e Carnovali protagonisti già in avvio per una Luciana Mosconi che tiene il vantaggio pur minimo. Piacenza ha le triple di Angelucci e Passoni e tiene il ritmo. Ancona trova un Bedin che va in doppia cifra al 10′ (12 punti) così come la Bakery ha in Berra che colpisce tre volte di seguito da tre punti. In attesa che arrivi la prima pausa Carnovali, Ciribeni e Piccionne dalla lunetta portano i dorici sul 29-20. Il primo quarto si chiude con i canestri Berra e Koursonov per il 29-24 del 10′.
Carnovali e Panzini danno nuovo slancio ai locali. Piacenza ha un buon impatto di Basso e Koursonov che permette agli emiliani di rimanere costantemente a contatto. Ancona va sul +6 con un bel movimento sottocanestro di Czoska (46-40) ma prima dell’intervallo Angelucci e Coltro da tre punti rimettono Piacenza a contatto per il 46-45 con cui si torna negli spogliatoi.

Dopo l’intervallo animato dai ragazzi di Cab Stamura si riprende con Piacenza che mette il primo (e unico) vantaggio della sua partita. Ma Ancona dal 49-50 reagisce immediatamente mettendosi sulle spalle di Ciribeni, Carnovali e Panzini. In pochi colpi i padroni di casa si trovano a +7 (57-50) ma Piacenza risponde sempre sistematicamente approfittando anche di qualche distrazione difensiva dei locali. La tripla di Panzini manda Ancona sul 63-57, Coen deve gestire i 4 falli di Bedin e Piacenza riduce fino al -1 (67-66) con la tripla di Coltro e il rimbalzo in attacco vincente di Cecchetti. L’ultimo intervallo arriva dopo i liberi di Ciribeni e Giombini che riportano Ancona in vantaggio mentre suona il gong del 30′ (70-66).
Si segna di meno nella parte iniziale del quarto periodo. Giombini alza i colpi in area su entrambi i lati del campo, Piacenza ha il 4°fallo di Coltro quando il cronometro dice che mancano -6′ (72-70), Coen decide che è ora di rischiare Bedin a un solo fallo da uscire di scena. Ciribeni segna due triple fondamentali per l’economia della partita. Ancona va sul 80-73 e mancano 5′. Passano altri due minuti, segna Venuto da tre e poi arrivano un paio di occasioni sfumate per parte. A -2’37” Bedin torna a segnare (84-78) ma c’è la tripla di Berra. Arrivano così due bombe pazzesche di Carnovali completamente fuori ritmo ed equilibrio, la seconda sul proverbiale piedino che il popolo anconetano ormai adora. 90-81 per Ancona a -1’20” dalla fine. Berra spara da tre punti (90-84) c’è l’errore di un umano Carnovali e poi la palla persa di Cecchetti che ribalta sul lato debole ma finisce per mandare il pallone nelle mani di Coen ,suo allenatore più di 10 anni fa a Recanati. L’ultimo canestro della partita è di Czoska che raccoglie un rimbalzo in attacco e mette il punto esclamativo sulla partita. Finale 92-84 con la Luciana Mosconi che ribalta anche il confronto diretto considerato il -2 dell’andata.

Luciana Mosconi Ancona – Bakery Basket Piacenza 92-84 (29-24, 17-21, 24-21, 22-18)

Luciana Mosconi Ancona: Tommaso Carnovali 29 (3/4, 7/15), Leonardo Ciribeni 17 (3/5, 3/6), Lorenzo Panzini 16 (0/3, 4/8), Alberto Bedin 15 (5/7, 0/0), Yannick Giombini 7 (3/4, 0/1), Nikodem Czoska 4 (2/2, 0/0), Matteo Ambrosin 2 (1/2, 0/0), Niccolò Piccionne 2 (0/0, 0/1), Francesco Guerra 0 (0/1, 0/0), Francesco Reggiani 0 (0/0, 0/1), Davide Petrilli 0 (0/0, 0/0), Sega Tamboura 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 21 – Rimbalzi: 35 7 + 28 (Alberto Bedin 9) – Assist: 7 (Lorenzo Panzini 3)

Bakery Basket Piacenza: Gabriele Berra 22 (2/4, 6/13), Simone Angelucci 15 (1/3, 3/5), Lorenzo Passoni 13 (1/1, 3/9), Alessandro Cecchetti 10 (5/9, 0/1), Mattia Coltro 8 (0/1, 2/3), Kirill Korsunov 7 (2/3, 1/2), Beniamino Basso 6 (2/4, 0/0), Marco Venuto 3 (0/1, 1/5), Zakaria El agbani 0 (0/0, 0/0), Stefano Carone 0 (0/0, 0/0), Matteo Balestra 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 16 – Rimbalzi: 28 8 + 20 (Lorenzo Passoni 11) – Assist: 20 (Marco Venuto 6)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: Altra impresa della Luciana Mosconi. Battuta il Bakery Piacenza al Pala Rossini

AnconaToday è in caricamento