rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Basket

Serie B: La Luciana Mosconi riprende la sua corsa. Al Pala Rossini arriva la Luiss Roma

Dopo la sosta per la Coppa Italia riparte la corsa ai play- off della Luciana Mosconi

Ritorna il campionato dopo la sosta per la Coppa Italia e ritorna a giocare in casa la Luciana Mosconi nella 23a giornata di regular season. I dorici ospitano al Palarossini (ore 18.00 domenica 20 marzo) i capitolini della Luiss Roma, squadra che arriva ad Ancona con in mano una posizione di classifica intermedia nel limbo di chi vive tra la zona playoff e quella calda dei playout.

La Luiss ha 18 punti in classifica, stesso fatturato di Faenza ma in svantaggio nel doppio confronto con i romagnoli. Pertanto se il campionato dovesse terminare ora la squadra romana sarebbe la quarta partecipante ai playout per evitare la retrocessione in Serie C. Un team che ha bisogno quindi di punti per uscire dalla zona hot e può farlo alimentando un eccellente inizio di girone di ritorno fatto finora di 4 vittorie e 3 sconfitte e 3 successi nelle ultime 4 gare giocate. La Luiss ha chiuso la prima metà di campionato con un bilancio di 5-9, complessivamente 6 delle 9 partite vinte è capitato giocando in casa, mentre in trasferta ha vinto in 3 circostanze (a Giulianova, Senigallia e Montegranaro). E’ una squadra che non ha punti di riferimento e fa dell’intensità e della coralità la sua arma principale come la Luciana Mosconi ha potuto constatare di persona nel match dell’andata giocato al PalaLuiss e vinto dai dorici 64-68 al termine di una partita tutt’altro che facile.

I numeri dicono che il play del 2001, Domenico D’Argenzio, è il leader statistico dei romani con 11.1 punti segnati a partita. Il giovane esterno è seguito poi dal compagno di reparto, Marco Pasqualin (9.9). Entrambi sono gli esponenti del carattere della squadra di Paccariè che sprigiona intensità e ardore agonistico su ogni listello del parquet. Matija Jovovic sfiora la doppia cifra di media realizzativa (9.6), poco più di Giorgio Di Bonaventura, una “vecchia” conoscenza della Luciana Mosconi Ancona che lo ha avuto come avversario nelle ultime stagioni con la maglia di Teramo. Con 7.5 punti a uscita c’è un altro under (class 2000) Riccardo Murri (7.5 punti), mentre Marco Legnini, arrivato al PalaLuissi a dicembre dopo aver iniziato la stagione in C Gold con il Pass Roma ma è un giocatore con trascorsi in Serie B (Empoli, Alessandria, Crema, Patti e Scandiano), gira a 8.5 punti di media nelle sue 11 presenze. Altro elemento che la Luciana Mosconi ha affrontato nell’ultimo campionato è l’ala veneta Cesare Barbon (l’anno scorso in maglia Virtus Padova) che segna di media 5.7 punti a gara. Chiudono il roster romano il lungo Francesco Buzzi (under del 2000 con 2.9 punti), Matteo Converso (3 pt) e il 2002 Davide Tolino (2.9). Assente lungodegente il ’97 Francesco Gellera che dopo tre partite dal suo rientro si è procurato la rottura del tendine d’Achille e non potrà essere quindi utile alla sua squadra.

Nell’ultimo turno prima della sosta la Luiss ha preso lo scalpo della Rennova Teramo 64-59 dopo una partenza al rallentatore (12-25 al 10′ per la Tasp) e un riscatto partito dal -2 dell’intervallo e concretizzato nella ripresa passando per il 43-40 e il +5 finale.

Al Palarossini domenica in campo un solo ex. Simone Pozzetti nella stagione 16/17 ha vestito la maglia Luiss in Serie B con 8.5 punti e 4.4 rimbalzi nelle sue 27 presenze nella Capitale.
Il coach della Luciana Mosconi Ancona, Piero Coen, ha trascorsi in campo contro la Luiss. Playoff stagione17/18 e al primo turno Recanati, guidata dall’attuale tecnico dorico, viene eliminato dagli universitari romani in tre partite. Poi la Luiss venne sconfitta da Cassino di Lorenzo Panzini in semifinale. L’anno successivo c’è occasione del riscatto. Coen al timone di Chieti trova ancora la Luiss al 1°turno e stavolta liquida la pratica in due partite.

Così coach Emanuele Pancotto presenta gli universitari romani allenati da Andrea Paccariè e inquadra il momento della squadra dorica.
“Riprendiamo dopo la sosta contro una squadra che sta vivendo un buon stato di forma e attraversa un ottimo momento di fiducia. La Luiss è un avversario che vive di ottime di individualità in attacco e con altrettanta buona organizzazione difensiva di squadra. Tutti i componenti del roster possono fare male con gli 1vs1, anche con soluzioni estemporanee. Una squadra lunga, di grande energia, dovremmo essere bravi a non mandarli in fiducia evitando che si carichino. Per quanto ci riguarda siamo all’ultimo quarto del campionato. Avremo cinque partite tra le mura amiche e tre fuori casa, saranno tutte partite difficili e ancor più complicate visto che la posta in palio per ogni squadra aumenta in vista dei verdetti finali. Dobbiamo e vogliamo riprendere il nostro percorso, cercando ben consci della brutta prestazione di Jesi. Dovremmo mettere determinazione e ferocia sin dalla palla a due, con unico obbiettivo finale: quello di portare a casa i fondamentali due punti. Inoltre, ci teniamo ancor di più, a portare a casa la vittoria, per poter dedicare alla Società, allo Sponsor e ai nostri tifosi, questa 100° partita in Serie B nella storia del Luciana Mosconi.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: La Luciana Mosconi riprende la sua corsa. Al Pala Rossini arriva la Luiss Roma

AnconaToday è in caricamento