rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Basket

Playoff Serie B: Roseto non perdona e vince anche gara 2. Per la Luciana Mosconi si fa durissima

La Liofilchem Roseto ribadisce la sua forza e anche la seconda partita della semifinale playoff è sua. Ora gli abruzzesi hanno la possibilità di chiudere la serie che si sposta al Palarossini

La Liofilchem Roseto ribadisce la sua forza e anche la seconda partita della semifinale playoff è sua con gli abruzzesi che hanno l’opportunità di chiudere la serie che si sposta al Palarossini.

La Luciana Mosconi Ancona esce nuovamente sconfitta dal PalaMaggetti in una partita fotocopia di quella giocata 48 ore prima. Netta superiorità dei rosetani su ogni centimetro del campo con l’intensità, energia, esperienza, precisione e voglia di dominare dei padroni di casa che hanno avuto la meglio sulle fragili carni anconetane. Eppure la Luciana Mosconi ci ha provato. Ma non è bastato un buon inizio di gara ritrovando buone difese ed eccellenti soluzioni offensive. Roseto ha fatto sempre canestro grazie al talento debordante di un organico sconfinato e davanti a questa onnipotenza la pur coriacea squadra dorica ha perso inevitabilmente fiducia e si è fatta trascinare dalla corrente toccando anche i 30 punti di svantaggio nel corso del match.

Il PalaMaggetti ribolle di entusiasmo per i suoi beniamini. Si sente davvero che la Serie A è davvero dietro l’angolo e ora più che mai a portata di mano. La Luciana Mosconi scende in campo senza paura e parte davvero bene. La difesa tiene, in attacco Giombini e Panzini mettono le prime triple e i dorici conducono nei primi 5′ di gara fino al 9-12 arrivato con i liberi di Pozzetti e Minoli dopo un fallo tecnico a Mei per proteste. Roseto con un briciolo di difficoltà in più rispetto a gara-1 è un leone che aspetta il momento giusto per azzannare la sua preda e nella seconda parte del primo periodo mette il primo fendente. Sorpasso sul 14-12 con tripla di Mei, c’è un buon impatto sulla gara di Centanni ma i padroni di casa iniziano a carburare. Il primo canestro della serata di Amoroso è una tripla frontale per il 19-14. Segna Ruggiero, e poi a ripetizione Pastore. La Luciana Mosconi che lavora bene alza la testa e comunque si trova a -12 (26-14) prima di chiudere i primi 10 sotto 28-17.

Centanni colpisce da tre punti a inizio della seconda frazione ma Roseto ha iniziato a carburare ed è davvero una bellezza veder giocare questa squadra. Tripla di Di Emidio e entrata fino al ferro di un ottimo Ruggiero per il +13 (33-20) che diventerà poco più tardi +15 con la lista delle triple che si allunga anche con quella del secondo violino Mraovic (40-25). Si intuisce chiaramente chi è il padrone di gara-2. Le rotazioni degli abruzzesi (prive ancora di Zampogna e con Di Carmine fuori per l’alternanza del numero dei senior) vomitano qualità facendo rimanere inalterato il livello nonostante cambino gli attori in campo. Ruggiero aggiorna il massimo vantaggio del primo tempo a 20 punti (47-27) e il PalaMaggetti è una bolgia. Prima dell’intervallo c’è un sussulto della Luciana Mosconi con un parzialino di 0-8 che riduce le distanze sul -12 (47-35) costringendo la panchina locale al time out. Ma sulla sirena dell’intervallo ci pensa capitan Ruggiero a dire che è stato solo un episodio. Tripla del +15 e nuovo schiaffo per gli ospiti che rientrano negli spogliatoi sotto 40-25.

Il terzo quarto è il periodo peggiore per Ancona dell’intera partita. Roseto apre con le triple di Serafini ed Amoroso e l’appoggio da sotto di Nikolic per il 58-35. Il primo canestro della Luciana Mosconi arriva da un Giombini comunque sul pezzo a -6’19”. Il tempo scorre e proporzionalmente aumenta il divario tra le due squadre. A -3′ dall’ultima sirena due triple di Mei scrivono 68-39 con Ancona che ha segnato appena 4 punti nel quarto. L’assist di Amoroso per Nikolic è davvero da applausi e c’è il +29 (70-39) prima della tripla di Giombini e il 2/2 di Di Emidio che mette fine a un terzo periodo da 22-9 per Roseto che è avanti 72-44 a 10′ dalla fine.

In apertura di ultimo quarto ecco il +30 di Pastore. Il ritmo dei rosetani cala fisiologicamente e lo spettacolo si sposta nella curva nord che ribolle di tifo ed entusiasmo. La Luciana Mosconi cerca di contenere lo scarto. A 5′ dalla fine Anibaldi e Centanni riducono fino al -20 (76-56) ma siamo solo all’inizio dei titoli di coda. Serafini e Nikolic riprendono a segnare, c’è l’espulsione dalla panchina dorica del GM Chiodoni per proteste, arrivano i primi punto di Aguzzoli e il definitivo 87-59 realizzato dal baby locale Mariani.

Adesso tutto si sposta al Palarossini. Venerdi gara-3 con la Luciana Mosconi che vuole dimostrare con orgoglio di essersi meritata questa semifinale. Dall’altra parte il leone Roseto desideroso di chiudere al più presto la pratica per potersi dedicare all’atto conclusivo di questi playoff. Per tutti appuntamento a venerdi (ore 20.45) al Palarossini.

Liofilchem Roseto – Luciana Mosconi Ancona 87-59 (28-17, 22-18, 22-9, 15-15)

Liofilchem Roseto: Aleksa Nikolic 16 (8/10, 0/2), Andrea Pastore 14 (4/5, 1/4), Edoardo Di emidio 12 (1/1, 2/5), Antonio Ruggiero 12 (3/4, 2/4), Alberto Serafini 9 (2/3, 1/4), Nicola Mei 9 (0/1, 3/7), Valerio Amoroso 8 (1/2, 2/5), Nikola Mraovic 5 (1/3, 1/3), Alessandro Mariani 2 (1/1, 0/0), Riccardo Bassi 0 (0/2, 0/0), Mattia Di marco 0 (0/0, 0/0), Alfonso Zampogna 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 9 – Rimbalzi: 36 7 + 29 (Aleksa Nikolic 10) – Assist: 22 (Edoardo Di emidio 10)

Luciana Mosconi Ancona: Simone Centanni 14 (1/4, 4/8), Alberto Cacace 13 (4/6, 1/3), Yannick Giombini 10 (2/3, 2/4), Tommaso Minoli 8 (2/2, 0/2), Edoardo Anibaldi 5 (1/1, 1/2), Lorenzo Panzini 4 (0/1, 1/3), Andrea Quarisa 2 (0/4, 0/0), Thomas Aguzzoli 2 (1/3, 0/1), Simone Pozzetti 1 (0/4, 0/2), Nikodem Czoska 0 (0/0, 0/1), Mohamed Regai 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 16 – Rimbalzi: 29 5 + 24 (Andrea Quarisa 8) – Assist: 8 (Nikodem Czoska 3)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff Serie B: Roseto non perdona e vince anche gara 2. Per la Luciana Mosconi si fa durissima

AnconaToday è in caricamento