Basket

Finale playoff: La Ristopro strappa il fattore campo. La serie torna a Fabriano sull' 1 a 1

Fabriano strappa il fattore campo vincendo gara 2 al termine di una partita sporca, piena zeppa di errori, dove i cartai sono stati più continui e non hanno mancato i momenti topici della gara

Fabriano strappa il fattore campo vincendo gara 2 al termine di una partita sporca, piena zeppa di errori, dove i cartai sono stati più continui e non hanno mancato i momenti topici della gara: 73 a 77 il finale, con la serie che ora si sposta al PalaChemiba per due gare (venerdì e domenica).

Dopo un buon inizio della Luiss con un paio di triple, Fabriano torna sotto complici alcune palle perse banali di Pasqualin e compagni mettendo il naso avanti dopo cinque minuti (12-13). Il primo quarto non si stappa per i padroni di casa che sbagliano tante occasioni per prendere il largo e vengono puniti oltre misura da Stanic per il +8 dei viaggianti (15-23).

Nella seconda frazione la Luiss ritrova il bandolo della matassa grazie a un paio di zingarate di D’Argenzio e il canestro più fallo di Murri (23-25). Ma la Luiss fa fatica a produrre la sua pallacanestro e viene punita da Centanni, vero mattatore della gara. La partita viaggia sull’equilibrio: parziale di 8-0 locale grazie alla tripla di Fallucca, ai liberi di D’Argenzio, e al sottomano di Jovovic che danno un vantaggio di sei lunghezze alla Luiss. I cartai rispondono della stessa moneta con un contro break di 0-8 e la Luiss chiude in vantaggio di due lunghezze all’intervallo (43-41).

Il terzo parziale è l’emblema della partita: la Luiss non riesce a trovare il canestro, nonostante parte con un 5-0 firmato Legnini e Allodi, ma poi si schianta a ripetizione sulle difese degli ospiti che acquisiscono fiducia. Parziale di 3-13 per i viaggianti che vanno sul +4 (51-55), poi ci pensa D’Argenzio a ricucire lo strappo.

Si entra nell’ultimo parziale con la Luiss che per segnare deve fare sforzi mostruosi, mentre per Fabriano è tutto molto semplice: Pasqualin e D’Argenzio portano la gara sul 63-63 e poi sempre il playmaker padovano è glaciale per i liberi del 69-65 quando mancano due minuti. Fabriano, con l’inerzia completamente a sfavore, bombarda la retina con Papa e Centanni con un parziale di 1-10 che instrada la gara e il fattore campo verso le Marche.

Adesso la Luiss è chiamata ad una grande reazione, nervosa e tecnica, per poter cercare di sognare ancora il concentramento di Ferrara. Per Fabriano la possibilità di chiudere la serie nelle due gare casalinghe.

LUISS Roma - Ristopro Fabriano 73-77 (17-23, 26-18, 12-17, 18-19)

LUISS Roma: Marco Pasqualin 15 (2/4, 1/4), Matteo Fallucca 14 (1/3, 4/9), Marco Legnini 9 (0/2, 3/6), Domenico D'argenzio 8 (3/9, 0/2), Matija Jovovic 7 (2/4, 0/0), Giovanni Allodi 6 (3/5, 0/0), Cesare Barbon 6 (0/0, 2/4), Giorgio Di bonaventura 5 (1/3, 1/2), Riccardo Murri 3 (1/2, 0/2), Davide Tolino 0 (0/0, 0/0), Alessandro Perotti 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Invernizzi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 23 - Rimbalzi: 31 9 + 22 (Matija Jovovic 8) - Assist: 14 (Marco Pasqualin 7)

Ristopro Fabriano: Simone Centanni 29 (4/6, 6/10), Francesco Papa 25 (8/13, 1/4), Gianmarco Gulini 8 (3/7, 0/2), Yande Fall 7 (1/4, 0/0), Nicolas manuel Stanic 4 (1/4, 0/1), Riccardo Azzano 2 (1/1, 0/2), Alessandro Gianoli 2 (1/3, 0/0), Daniel Onesta 0 (0/0, 0/0), Leonardo Cola 0 (0/0, 0/0), Tommaso Patrizi 0 (0/0, 0/0), Alex Carsetti 0 (0/0, 0/0), Patrizio Verri 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 26 - Rimbalzi: 41 11 + 30 (Francesco Papa 12) - Assist: 12 (Simone Centanni, Francesco Papa, Nicolas manuel Stanic 3)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finale playoff: La Ristopro strappa il fattore campo. La serie torna a Fabriano sull' 1 a 1
AnconaToday è in caricamento