Basket, la Robur Osimo torna a vincere e batte la corazzata Fabriano

Vittoria meritata per i ragazzi di coach Luconi, che davanti al loro pubblico, al palazzetto osimano, hanno battuto i temili avversari fabrianesi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

La vittoria delle tre C. Cuore, Carattere e Caparbietà. La Robur torna alla vittoria e lo fa alla grande battendo 97-72 la corazzata Janus Fabriano, in una sfida che i roburini hanno avuto sempre in pugno. Una Robur sontuosa che non ha mai perso la testa, sempre concentrata, con tanta grinta in difesa e una precisione chirurgica in attacco. Insomma una prestazione perfetta che ha annichilito la compagine di coach Bolzonetti, forse venuta ad Osimo con un atteggiamento troppo superficiale. Per il momento una delle più belle vittorie di questa stagione roburina vissuta tra alti e bassi, che permette sia di infrangere il tabù del PalaBellini, sia di tornare a guardare alle prossime gare con più ottimismo. I ragazzi di coach Luconi partono subito con l'atteggiamento giusto mettendosi alle spalle gli inizi soft del passato. Gli ospiti si reggono sulle giocate dei due colored Taylor - Franklin e sul sempiterno Quercia, mentre i roburini giocano di squadra e riescono a bucare la difesa dei cartai con il tiro dall'arco dei 6.25. Nella prima frazione la Robur chiude avanti sul 26-20, mentre va al riposo lungo sul 41-36. Nel terzo quarto i ragazzi di coach Luconi sfoderano un parziale monstre. Infatti la Robur continua a difendere alla grande limitando le bocche da fuoco ospiti e riuscendo a tenere botta ai forti centri biancoblu. La manovra offensiva e' fluida e i roburini arrivano sul 54-42 a 4'30'' dalla fine. I cartai sono troppo molli e non riescono a trovare il bandolo della matassa mentre Dominguez, con delle giocate apprezzabili, porta la Robur sul 60-44 a 3'29'' dal termine. I ragazzi di coach Luconi continuano a contenere Fabriano con tanta grinta in difesa e precisione in attacco, tanto che sul finale va in tilt e subisce un parziale mortifero di 12-3. Si chiude sul 72-47. Nell'ultimo parziale i cartai tentano la reazione d'orgoglio e trovano subito un mini break di 2-10. I roburini hanno piu' difficolta' a trovare la via del canestro, con la Janus che aumenta l'intensita' in difesa. Tuttavia Dominguez toglie le castagne dal fuoco in qualche situazione complicata mentre dalla lunetta i roburini si dimostrano infallibili. Cardinali sfrutta uno svarione della difesa biancoblu e riporta la situazione sull'86-67 a 3'21'' dal termine. Gli ultimi tre minuti scorrono via senza troppi patemi, con i roburini che hanno dalla loro il cronometro mentre la compagine di coach Bolzonetti non ne ha più.

«Una partita strepitosa - commenta a caldo coach David Luconi - Siamo finalmente riusciti a trovare percentuali importanti da 3 che è stato il nostro tallone d'Achille in passato. Giovedi in allenamento abbiamo avuto il sentore che si potesse fare il miracolo e così è stato. Siamo stati bravi a difendere eroicamente con un solo lungo contro i loro tre centri dominanti e a rimbalzo siamo stati impeccabili. Tutti hanno girato bene, a partire da Dominguez che ha guidato bene la squadra e ha trovato canestri importanti ma avere anche Redolf in condizione strepitosa e' stato fondamentale. Una prova molto positiva anche da parte di Armento ma in generale voglio ringraziare tutti gli under che in questi mesi si stanno allenando con noi. Molti di loro promettono bene per il futuro e questo e' merito degli allenatori del settore giovanile che li stanno facendo crescere bene. Per quanto riguarda Fabriano arrivava a questa gara con un'assenza importante come Poletti, tuttavia siamo riusciti ad avere sempre la gara in pugno e a non concedere nulla. Spero che sia la vittoria della svolta, anche se non dobbiamo festeggiare troppo. Sicuramente sono due punti che fanno bene per il morale, visto che venivamo da alcune settimane complicate tra infortuni e arrivi\partenze di giocatori. Pertanto una bella soddisfazione vincere ed interrompere il trend negativo, anche perche' si tratta della mia prima vittoria sulla panchina roburina, visto che nella sfida contro Bramante c'era Massimo Balercia. L'importante ora e' compattarsi ed ognuno deve dare il massimo per la causa da qui fino alla fine del campionato. Nelle prossime settimane recupereremo Principi, - conclude Luconi - un giocatore importante per la nostra economia di gioco».

ROBUR OSIMO - JANUS FABRIANO 97-72 (26-20; 15-16; 31-11; 25-25)

ROBUR: Breccia 2, Lupetti 10, Armento 14, Cardellini 13, Dominguez 26, Cardinali 7, David 9, Carancini, Loretani, Redolf 16, Pierucci All. Luconi

JANUS: Taylor 26, Carnevali 8, Bugionovo 5, Braccini ne, Nizi 8, Carsetti ne, Franklin 12, Usberti 3, Quercia 10 All. Bolzonetti

Arbitri: Omar Abbassi di Ascoli Piceno e Mattia Forconi di Tolentino (MC)

G.S. Robur Basket

Torna su
AnconaToday è in caricamento