Pallanuoto A2 maschile, la Barbato Design Vela non si ferma più

Davanti al proprio pubblico nella terz'ultima di regular season, batte anche il Plebiscito Padova terzo in classifica, aggiudicandosi l'incontro per 10-5

Barillari in difesa su Savio, oggi alla piscina del Passetto

Sesto successo consecutivo per la Barbato Design Vela Ancona che alla piscina del Passetto, davanti al proprio pubblico nella terz'ultima di regular season, batte anche il Plebiscito Padova terzo in classifica, aggiudicandosi l'incontro per 10-5. La squadra anconetana attraversa un ottimo momento, costruito principalmente sulla difesa e sulle parate di Edoardo Bartolucci e lo dimostra confezionando anche contro il Plebiscito una gara quasi perfetta, almeno nella fase difensiva, concedendo davvero poco alla squadra di Fasano, che pure annovera attaccanti del calibro di Savio e Jovanovic.

Se poi ci si mette anche Barillari a confezionare triplette – un gol su rigore – allora diventa tutto più semplice per i dorici, che dopo un tempo di grande equilibrio mettono la freccia nel secondo, ma si aggiudicano anche gli altri parziali di gioco, di fronte a un Plebiscito che con il passare dei minuti perde progressivamente fiducia e lucidità. “Sono contentissimo – spiega Igor Pace – anche perché ogni volta che chiedo qualcosa ai ragazzi in settimana poi in partita rispettano tutte le consegne. Abbiamo fatto l'ennesima grande partita in difesa, grazie anche a Edoardo Bartolucci, ma a tutto il resto della squadra, abbiamo lasciato il Padova sempre lontano dalla porta o costretto a tiri difficili, una buona costruzione per poi portare a casa la partita. Abbiamo creato tanto anche in attacco, forse raccogliendo meno di quanto creato, ma ci può stare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento