Venerdì, 25 Giugno 2021
Azzurra Ilari
Sport

Atletica, la filottranese Azzurra Ilari campionessa italiana di corsa su strada

La giovane mezzofondista Filottranese Azzurra Ilari conquista il titolo Italiano di corsa su strada under 18

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Azzurra pensava di avere un limite ed ha provato a superarlo. In quel momento ha corso più forte, e grazie al potere della sua mente, alla sua determinazione e al suo coraggio è riuscita a volare più in alto. La giovane mezzofondista Filottranese Azzurra Ilari, portacolori dell'Atletica Amatori Osimo Bracaccini, conquista il titolo Italiano di corsa su strada under 18.

Questo prestigioso successo ha suggellato un'annata fantastica e ricca di soddisfazioni. Nessuna rivale ha potuto impensierire la nostra campionessa che ormai è tra le più forti mezzofondiste Italiane e si appresta a passare nella categoria superiore con la forza e la determinazione di poter essere ancora protagonista. Sabato scorso in località Trecastagni in Provincia di Catania si sono svolti i Campionati Italiani Assoluti e giovanili di corsa su strada, dove erano presenti i migliori runner dagli allievi agli assoluti Italiani. A contendersi gli otto titoli tricolori, 441 atleti, dei quali molti marchigiani, tra questi una speranzosa Azzurra che dalla sua Filottrano aveva portato nel suo borsone un solo sogno, quello che poi, dopo tanti duri allenamenti, tanti sacrifici e rinunce si è avverato. Azzurra accreditata del titolo di Vice campionessa Italiana, conquistato nella magica notte dell'anno scorso ad Isernia, dietro all'Ucraina Reina Svetelana, una ragazza tra le più forti d'Europa, si è presentata a questo importante appuntamento più motivata che mai. Ad aprire questa rassegna sportiva, tra le più importanti dell'Atletica Leggera Italiana, la gara dei 6 Km. riservata alla categoria allieve under 18, che vedeva Azzurra tra i diversi nomi pronosticati per la vittoria finale. 

Lei che se ne ha non insegue nessuna, ma sta davanti e basta, allo sparo dello starter si è portata subito in testa a dettare i ritmi gara, a seguirla la coppia formata dalla campionessa Italiana dei 3.000 m. Valentina Gemetto dell'Atletica Saluzzo e dalla Romagnola Anna Boni. Con un passaggio abbondantemente sotto i 3' 30", già sin dal l primo km., ha lasciato dietro le sue avversarie distaccate di una trentina di metri. A metà gara il suo vantaggio sulle sue dirette inseguitrici aumentava consistentemente oltre i 30 secondi. Galvanizzata da questo importante vantaggio e sempre più sicura di se ha continuato la sua bella azione di corsa, che le consentiva di gestire il finale gara e di poter tagliare il traguardo a braccia alzate tra gli applausi del numeroso pubblico e dei suoi genitori che l'hanno seguita e accompagnata in questa trasferta. Dietro di lei con 1 minuto e 25 secondi si piazzava la Valentina Gemetto dell'Atletica Saluzzo e terza l'altra Marchigiana Valentina Honorati della sef stamura che in rimonta nel finale gara era riuscita a superare una stanca Anna Boni che nel finale gara pagava dazio per aver cercato di inseguire Azzurra.

A seguire questo Campionato Italiano non solo tantissimo pubblico, c'erano due grandi campioni del mezzofondo d'oro Italiano Alberto Cova e Salvatore Antibo e il Direttore tecnico e nonché selezionatore della Nazionale Giovanile Stefano Baldini che ha espresso parole di elogio nei confronti della nostra campionessa. Tanta gioia quindi per Azzurra e per tutto il team giovanile della Bracaccini e soprattutto per il suo tecnico Giuseppe Carbonari che sin dalle sue prime esperienze sportive l'ha seguita e aiutata a crescere e l'ha vista raggiungere questo grande primo importante traguardo della sua vita sportiva. Un doveroso ringraziamento al grande Peppe che per lui rimane difficile spiegare le emozioni che prova quando vede gareggiare una sua atleta , quando la vede migliorare, soffrire e raggiungere un obiettivo; ancor più difficile è spiegare l'emozione mista ad orgoglio che prova quando una propria atleta raggiunge quello che Azzurra ha ottenuto. Questo successo, unito al suo spirito combattivo e la voglia di mettersi in mostra potrebbero aprirle nuove prospettive per un futuro di atleta, e perché no in maglia azzurra. Brava Azzurra.

Gianni L.M.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atletica, la filottranese Azzurra Ilari campionessa italiana di corsa su strada

AnconaToday è in caricamento