Atletica leggera, vittoria per Malatini negli ostacoli indoor

Entra nel vivo la stagione indoor dell'atletica leggera, al Banca Marche Palas di Ancona

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Entra nel vivo la stagione indoor dell'atletica leggera, al Banca Marche Palas di Ancona: nello scorso week end record di partecipazione al Meeting Nazionale Indoor ed al Meeting Giovanile e spettacolo assicurato dai grandi campioni e dai risultati ottenuti. Fabrizio Donato (Fiamme Gialle), bronzo alle Olimpiadi di Londra, ha dominato la scena nel pomeriggio di sabato 31 gennaio, vincendo il triplo con la misura di m. 16.70, miglior prestazione mondiale stagionale. Accanto a lui nomi importanti come Matteo Galvan (Fiamme Gialle) e Maria Benedicta Chigbolu (Esercito), protagonisti nei 400 m; i due si sono ripetuti nei 200 m., il pomeriggio seguente, caratterizzato dalla sfida nel salto in lungo tra Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle) che l'ha spuntata per pochi centimetri su Stefano Tremigliozzi (Aeronautica) e sull'altro finanziere Emanuele Catania. Il miglior risultato per i nostri atleti è arrivato dagli ostacoli assoluti, dove Leonardo Malatini ha vinto la finale con il tempo di 8.71, nuovo primato personale, al di sotto del minimo di partecipazione ai Campionati Italiani di categoria. Nei 60 hs. allievi, terzo Simone Sabbatini (8.66 in batteria; 8.71 in finale). Numerosi, come sempre, i partecipanti nelle gare veloci: nei 60 m. del sabato, Valentina Natalucci quinta in finale con 7.74 nella gara vinta da Ilenia Draisci (Esercito), Francesco Lombardelli (7.31, primato personale), Filippo Piermattei, Francesco Cappanera, Andrea Fossati Pesaresi, Simone Sabbatini e Cristiano Giuseppetti. Nei 200 m. Leonardo Malatini (nono con 23.29, primato personale), Francesco Lombardelli, Simone Sabbatini, Andrea Beccacece, Aldo Strappini, Cristiano Giuseppetti, Federico Graciotti e, nella gara femminile, Federica Mascolo. Nelle altre gare: Manuel Nemo quarto nell'alto con 1.91; Debora Baldinelli quarta nei 1.000 m. con 3.13.91; Nicholas Sanseverinati (400 m. e 800 m.); Andrea Beccacece e Aldo Strappini nei 400 m.; Ottavia Giorgi nel lungo. Affollata la mattina della domenica, riservata come di consueto, al Meeting Nazionale Giovanile. Buone affermazioni e nuovi primati per i giovani dell'Atletica Osimo: tra le ragazze secondo posto per Angelica Ghergo nei 60 m. hs, prima tra le atlete della nostra regione, con 10.36 (primato personale), seguita al quinto posto da Irene Pesaresi con 10.54 (personale). Nella stessa gara anche Benedetta Saracchini e Maria Beccacece. Nei 60 hs. maschili quarto Roman Lorenzetti con 10.55 (personale), seguito da Simone Romagnoli nono e Dennis Mengoni. Quarta la staffetta 4x200 ragazzi (Lorenzetti-Romagnoli-Ghergo-Mengoni); sesta la staffetta ragazze (Pesaresi-Ghergo-Saracchini-Beccacece). Nelle altre gare di categoria, lancio del peso per Emanuele Ghergo; 200 m. e peso per Stella Rinaldi. Tra i cadetti, buon sesto posto nel salto in lungo per Ionut Manolache con 5.14, nuovo primato personale; nona Giulia Tonti nei 60 m. hs, in gara anche nel lungo. Inoltre, 200 m. e peso per Rachele Ghergo, 200 m. per Ionut Manolache, peso per Antonio Serafino. L'attività indoor è proseguita anche durante la settimana, con un altro Meeting Nazionale in calendario mercoledì 4 febbraio, con gli atleti alla ricerca dei minimi di partecipazione ai Campionati Italiani. Obiettivo centrato dalla staffetta 4x200 allievi T.A.M., composta per metà dagli osimani Andrea Fossati Pesaresi e Simone Sabbatini: 1.38.21 il risultato al traguardo. Non è riuscita invece l'impresa al quartetto assoluto T.A.M. con Francesco Lombardelli, Leonardo Malatini e Filippo Piermattei: 1.33.65, ad oltre un secondo dal minimo richiesto. Nelle altre gare del pomeriggio, l'atleta FISDIR dell'Atletica Osimo, pluricampione italiano, Gaetano Schimmenti, vicino al suo personale nei 60 m. con 7.85; Cristiano Giuseppetti nei 60; le allieve Greta Luchetti, Federica Mascolo e Ottavia Giorgi nel lungo.

Torna su
AnconaToday è in caricamento