Atletica, Osimo Bracaccini presente alla mezza maratona di Torino

Un avvenimento sportivo quello Torinese, abbinato alla solidarietà e al turismo sportivo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Oltre 8.000 gli atleti, più o meno campioni della corsa su strada, hanno invaso la città di Torino per prendere parte alla 3^ Edizione della "Santander Mezza Maratona di Torino". A questa classica di km. 21.097 , certificata quest'anno dalla Iaaf come gara Internazionale non sono mancati il gruppo degli amanti della cosa su strada dell'Atletica Amatori Osimo Bracaccini . Un avvenimento sportivo quello Torinese, abbinato alla solidarietà e al turismo sportivo, arrivato dall'America in Europa negli anni 90, è diventato in pochi anni un fenomeno di massa e businnes commerciale, al quale le nostre grandi Metropoli e città d'arte Italiane non hanno rinunciato. Numeri da record quindi anche per la città di Torino con i suoi 2500 atleti partenti nella gara Internazionale della Mezza Maratona, altri 3500 nella 10 km. e gli oltre 2.000 che hanno preso parte alla passeggiata benefica di 3 km. il cui ricavato è stato interamente devoluto alle dieci organizzazioni non profit che hanno aderito all'iniziativa. Un cielo nuvoloso e le sporadiche piogge cadute nell'arco della mattinata non hanno rovinato la festa della Santander Torinese, vissuta in un clima di festa gioiosa ha coinvolto atleti, familiari e il numerosissimo pubblico del capoluogo Piemontese. A dominare la gara più lunga dei 21,097 i corridori degli altipiani africani con Paul Tiongik portacolori del G.S. Alpi Apuane, che ha tagliato per primo il traguardo in 1h.03'49". Dietro di lui nell'ordine altri due keniani, Julis Rono Kipngetich (Atletica Recanati), vincitore la settimana alla Half Marathon di Ferrara e Kiprotich Josphat ( Run 2gether), Al quinto posto troviamo il campione Italiano di corsa in montagna, Bernard Dematteis (Corrintime) . In campo femminile è ancora il Kenia a monopolizzare i primi due posti del podio con Ivyne Jeruto Lagat ( Athletic Terni), già vincitrice la Domenica prima della mezza di Pistoia, dietro di lei la connazionale Mukandanga Clementine ( Runner Team 99 SBV), giunta seconda alla Festa del Cross di Gubbio, e sul terzo gradino del podio l'Italiana Catherine Bertone (Atletica S.Calvesi). A dare un po' di suspense alla gara ci ha pensato la fastidiosa pioggia che ha reso scivolosi gli ultimi 200 m. gara lastricata in pavè . Ne sanno qualcosa i due atleti di colore vincitori della gara Maschile e Femminile Paul Tiongik, e la Jeruto Lagat, che nel tagliare il traguardo a braccia alzate sono stati autori di una bellissima scivolata a gambe all'aria, conclusasi fortunatamente senza conseguenze . Più che buone le prestazioni offerte dagli atleti del gruppo Osimano: 120° posto nella classifica dai 18 ai 39 anni, per Corrado Belardinelli che al debutto sulla mezza maratona, ha chiuso la gara in 1 h.32'37". Poco dietro distaccato a soli 30 secondi, Paolo Moschini un veterano delle gare sulle lunghe distanze. Nella categoria degli over 60 più che ottimo 16° posto di Valentino Carbonari visto che in questa circostanza ha dovuto competere con atleti di una categoria inferiore alla sua. Scende di 5 minuti sotto le 2 ore di corsa, Alessandro Balzani piazzandosi al 301° posto nella categoria degli over 50 . La carrellata dei risultati si chiude con l'11esimo posto conquistato dal veterano Giuliano Boni che ha corso e portato a termine i km. 21.097, affiancato dal vulcanico Maurizio Borgognoni un trascinatore e sempre presente in tutte le varie gare più importanti sparse in Italia . Nella gara dei 10 km. come da programma, la vittoria è andata al maratoneta azzurro tre volte olimpico Ruggero Pertile (Assiundustria Sport Padova), al secondo posto il Valdostano Marco Vitalini al terzo Alessandro Petrucco (G.S. Alpi Apuane). In questa gara il miglior risultato è il 5° posto di Patrizio Giorgi ottenuto nella categoria dai 50 ai 60 anni, e il 30esimo per Sergio Strappato che per sopraggiunti problemi muscolari negli ultimi giorni prima della gara è stato gioco forza costretto per esserci a scegliere la gara più corta, peraltro non corsa al top delle condizioni. Alessandro Bracaccini, rientrato di recente alle gare dopo un intervento operatorio al ginocchio, è riuscito, nella categoria degli over 60, ha piazzarsi in 25esima posizione Nella gara riservata alle donne al primo posto troviamo la Romena Adriana Maria Di Giusto AS. Monaco Athletism, davanti alle due atlete Italiane dell'ASD Borgaretto 75 Elisa Sartoretto e Anita Zucalli.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento