Giovedì, 17 Giugno 2021
Sport

Lardini volley, parla coach Pistola: «Ad Aversa vittoria di squadra»

La Lardini si gode un concreto e positivo finale di gennaio. A maggior ragione all’indomani del prezioso exploit di Aversa, tutt’altro che scontato. Le parole di Coach Pistola

Il coach della Lardini Andrea Pistola

FILOTTRANO - Sei punti nelle prime due partite del girone di ritorno, il quinto posto consolidato, la prima vittoria esterna stagionale da tre punti. Numeri alla mano, la Lardini si gode un concreto e positivo finale di gennaio. A maggior ragione all’indomani del prezioso exploit di Aversa, tutt’altro che scontato.

«E’ stata una partita difficile, come ci aspettavamo», ammette il tecnico filottranese Andrea Pistola. «Aversa ha iniziato in maniera un po’ contratta, poi ha giocato una partita importante e dal secondo set è diventata una battaglia. Stavolta anche gli episodi ci sono stati favorevoli». Lardini capace di ritrovare il killer instinct che le era mancato in altre circostanze. «E’ stata soprattutto una vittoria di squadra, nella quale tutte le giocatrici hanno dato il loro contributo. Adesso possiamo contare su un organico completo con alternative valide: una partita è fatta di tanti momenti e tutte le atlete sono importanti. Se entriamo in quest’ottica, questo può diventare un valore aggiunto». Non è un caso se la Lardini ha chiuso il confronto sul campo della Clendy con otto giocatrici a punto. Come non è un caso se la gara di Aversa abbia finito per confermare la crescita di fondamentali come attacco e muro. «Abbiamo dimostrato di poter essere competitivi e il successo è un’iniezione di fiducia. E’ chiaro che dobbiamo continuare a lavorare. Le indicazioni positive in attacco sono il frutto della migliorata intesa tra il palleggiatore e le attaccanti, in questo Beatrice (Agrifoglio, ndr) sta facendo un buon lavoro. Ci manca ancora un po’ di continuità in alcune fasi della partita». Per la Lardini il successo di Aversa finisce per essere il miglior incentivo possibile per avvicinarsi alla sfida di domenica prossima al PalaBaldinelli con la capolista Soverato. «Il nostro obiettivo resta quello di conquistare più punti possibili nel girone di ritorno. Dobbiamo pensare a continuare il nostro percorso di crescita, che passa anche attraverso gare impegnative come quella con Soverato, squadra che sbaglia pochissimo, solida in tutti i fondamentali e che in testa alla classifica non ci è arrivata per caso. Sarà una partita difficile, ma anche stimolante».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lardini volley, parla coach Pistola: «Ad Aversa vittoria di squadra»

AnconaToday è in caricamento