Anconitana in crisi, Ciampelli verso l'esonero: «E' mancata la voglia di vincere»

La società è orientata a separarsi dal tecnico umbro, deluso dalla sconfitta col Valdichienti: «La squadra non è tranquilla e le contestazioni sono giuste: la situazione è difficile»

Davide Ciampelli è a rischio esonero

Davide Ciampelli è al capolinea. L’Anconitana, in piena crisi, sembra ormai decisa ad esonerare il tecnico umbro, dopo la sconfitta di Corridonia contro il Valdichienti: la decisione verrà comunicata nella giornata di oggi.

Il presidente Stefano Marconi ha voluto aspettare le prime 10 giornate di campionato prima di tirare le somme, ma ormai la misura è colma e, salvo clamorose sorprese, a ore verrà sancita la separazione dal giovane tecnico che ha raccolto appena 14 punti, frutto di 3 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte e al momento è addirittura fuori dai playoff, con il primo posto (occupato dall’Atletico Gallo) distante 6 lunghezze. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La società dovrà fare le sue valutazioni, come tutti i giorni, ma anch’io mi aspettavo di più dalla squadra, una risposta e un atteggiamento diverso - ha commentato a caldo Ciampelli dopo il k.o. di Corridonia -. E’ ovvio che mi sento di continuare a portare avanti il mio lavoro, ma obiettivamente la situazione è difficile e le contestazioni sono giuste perché i tifosi vogliono di più. Abbiamo giocato male dal punto di vista tecnico, agonistico e di intensità mentale. La sconfitta è la conseguenza di una prestazione non buona, in cui sono mancate la rabbia, la tranquillità e la voglia di vincere: la squadra fatica ad avere lucidità nel gestire certi momenti della partita, penso alla situazione successiva al pareggio, ci siamo messi dietro, aspettando di subire. E quando si sommano gli errori individuali e tecnici, innervosirsi è un attimo. Una squadra che ha ambizioni e vuole stare, poi, non può prendere certi gol». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento