Zuffa negli spogliatoi, il patron Marconi: «Gesto grave da un allenatore-assessore»

Polemiche dopo Anconitana-Porto d'Ascoli 4-2, il presidente dorico critica il tecnico Stallone e attacca Napolano: «La sua esultanza? Una mancanza di rispetto verso i nostri tifosi»

Stefano Marconi, presidente dell'Anconitana

«Il colpo dato al nostro portiere? E' stato un episodio molto grave perché causato da chi è anche un assessore. Quanto alla reazione di Napolano dopo il rigore, è stata una mancanza di rispetto verso i nostri tifosi. Chi tocca loto, è come se toccasse noi». 

Non si spengono le polemiche di Anconitana-Porto d’Ascoli, alimentate anche sul web: il ceffone rifilato negli spogliatoi al portiere dorico Battistini da Nico Stallone, tecnico dei rivieraschi nonché assessore allo Sport (eletto per la Lega) al Comune di Ascoli; l'esultanza provocatoria di Napolano rivolto agli ultras biancorossi dopo il rigore dell’1-1; la “fuga” dallo stadio dello stesso fantasista che se ne sarebbe andato via in taxi, senza rientrare in campo nella ripresa, ufficialmente per un risentimento muscolare alla coscia. 
Il presidente dell’Anconitana, Stefano Marconi, intervenuto su Radio Tua, ha spiegato cos’è accaduto all’intervallo: «L’allenatore ospite stava battibeccando con Trombetta e Battistini, a un certo punto ha dato un colpo al portiere, che non ha reagito. L’arbitro ha visto tutto e ha espulso il tecnico. Per me resta un episodio molto grave, causato da chi è anche un assessore allo Sport. Nella ripresa, in 10 uomini, la squadra è stata spinta alla vittoria dal pubblico: è stato qualcosa di eccezionale, i tifosi sono i nostri motivatori. L’adrenalina dei ragazzi della Curva ci ha trascinati tutti. Questa reazione alla sconfitta di Fabriano la dovevamo a loro. I giocatori erano carichi e sono stati fantastici, fare tre gol all’ex capolista, con un uomo in meno, non è da tutti». Una vittoria per 4-2 che lo stesso tecnico biancorosso, Davide Ciampelli, ha definito «strameritata». 

Ma adesso, testa al campo. Domani l’Anconitana sarà di scena a Villa San Filippo (ore 18,30) per il ritorno dei quarti di Coppa d’Eccellenza contro il Valdichienti: si parte dal 3-0 a tavolino dell’andata, decretato dal giudice sportivo dopo un ricorso dell’Anconitana che, sul campo, aveva vinto 3-1 al Del Conero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale è lontano, ma non troppo: i consigli per decorare l'appartamento con stile

  • Trova la madre morta in bagno, arriva la polizia: tragedia in un appartamento

  • Il lungomare sommerso da acqua e detriti, danni ingenti a ristoranti e stabilimenti

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Chiede l'elemosina al market, mostra i documenti ma è troppo tardi: denunciato

  • Corruzione, Caglioti sospeso per aver rispettato segreto su indagini: «E' dittatura»

Torna su
AnconaToday è in caricamento