Alleluja Anconitana, che debutto per Marino: «Bastano cose semplici per vincere»

Esordio con "manita" per il nuovo tecnico biancorosso: «I ragazzi hanno creduto nelle mie parole, ma adesso guai ad illuderci: siamo solo all'inizio della salita»

Mister Marino con i presidenti Stefano e Andrea Marconi

«Basta un po’ di semplicità e la palla in porta ci arriva». Non ha la bacchetta magica, Umberto Marino, ma da ex attaccante sa come funziona il calcio: per vincere serve tirare in porta. E allora, è stato sufficiente avvicinare gli elementi offensivi alla porta e chiedere a tutti di provarci di più per ottenere risultati immediati.

Non deve ingannare il 5-1 al Fossombrone (punizione eccessiva per i metaurensi), ma c’è tanto di buono nel ritorno alla vittoria dopo 40 giorni: la fiducia ritrovata, un’idea di gioco più ordinata, il maggior tasso di pericolosità. E poi i gol. Ne ha fatti 3 Alex Ambrosini, lui che non segnava da oltre un mese. A bersaglio pure Mansour (5° centro) e Zaldua nel recupero. Ma guai ad illudersi. «Siamo solo all’inizio di un percorso, la strada è lunga» avverte Marino, che può incorniciare questo esordio sulla panchina biancorossa e adesso si prepara a una doppia prova della verità: la trasferta in casa dell’Atletico Gallo capolista (avanti di 4 punti), poi il match di ritorno di Coppa sul campo del Porto d’Ascoli.

«Affronteremo una partita alla volta. Intanto, mi è piaciuto il fatto che i ragazzi hanno creduto nelle mie parole, hanno capito che basta fare piccole e semplici cose per portare il pallone in porta. Oltre ai 5 gol, abbiamo creato altre 5-6 occasioni importanti. Ecco, dobbiamo migliorare nella concretezza, come pure nella fase difensiva, serve più attenzione e precisione. Sono felice per Ambrosini e per tutti i giocatori: in settimana li ho guardati in faccia, li ho visti convinti. Questa non era una partita semplice - aggiunge Marino -. Il Fossombrone ha qualità, ha iniziato bene, ha pressato alto. Ma noi abbiamo saputo prendere le misure e rispondere. Sì, è stata una bella giornata, ma in panchina ho sofferto come se avessimo vinto al novantesimo...»  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento