Anconitana, il presidente Marconi: «L'esonero di Marino? Era un atto dovuto»

Il patron biancorosso sulla lite tra l'ex allenatore e il dirigente Morra: «La società non merita certe scene da osteria». Si apre la terza era Lelli

Il presidente biancorosso, Stefano Marconi

«Per il gesto compiuto non ci sono giustificazioni: non potevamo non prendere una posizione, era un atto dovuto nei confronti della società, dei giocatori e dei tifosi». Così Stefano Marconi, presidente dell’Anconitana, intervenuto su Radio Tua, ha spiegato le ragioni dell’esonero di Umberto Marino, il secondo stagionale.

«L’abbiamo fatto a malincuore perché il risultato della partita con la Vigor Senigallia non rispecchia quanto l’Anconitana ha creato: gli avversari sono stati bravi a sfruttare le uniche due occasioni - ha spiegato Marconi -. Pesa, più che altro, la lite che c’è stata in panchina tra l’allenatore e il team manager Damiano Morra: solo l’intelligenza del nostro dirigente, che ha compreso il momento, ha consentito di non arrivare a conseguenze apocalittiche. Una scena simile, da osteria, la città e la società non se la meritano. Non potevamo non prendere una posizione, altrimenti avremmo avallato un comportamento analogo da qualsiasi altro tesserato. Capisco l’adrenalina, ma un allenatore non dovrebbe mai arrivare a tanto».

Poi, Marconi ha spiegato la scelta di richiamare Marco Lelli, a distanza di due anni dal campionato vinto in Prima Categoria. «Io non sono infallibile, sono un essere umano: quando faccio un errore, cerco di porvi rimedio. Questo esonero è una sconfitta personale, che condivido con i dirigenti, ma che ci ha permesso di richiamare un amico e una brava persona, Marco Lelli: in questo momento è la figura giusta al posto giusto. Ha accettato per amore dell’Anconitana, conosce la squadra, l’ho trovato molto più pronto di quanto pensassi e nell’incontro che abbiamo avuto con lui ha fatto dei discorsi tattici che ci hanno convinto. Anche lui ha confermato che la rosa a disposizione è la più competitiva del campionato: crede nella possibilità di centrare la promozione e noi gli daremo tutto il sostegno possibile». Oggi Lelli verrà presentato alla squadra prima della ripresa degli allenamenti. Con lui ci sarà lo stesso presidente Marconi che manderà un messaggio forte ai giocatori: «Vogliamo vincere»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento