Sport

Marengo spaventa l’Anconitana, i dorici si salvano in rimonta: quanta fatica

La squadra di Marino va sotto con una doppietta dell’ex Marengo, poi si riprende ed esce con un sofferto pareggio

Foto di repertorio (Instagram @Us Anconitana)

Di buono c’è la reazione, ma quanta fatica per riprendere un risultato che l’ex Marengo stava per regalare al Fabriano Cerreto. Al Del Conero finisce 2-2 con Magnanelli e Fiore che salvano il risultato.

La partita 

Equilibrio nei primi minuti, anche se l’Anconitana prova a farsi vedere prima con una rasoiata di Ambrosini poi con un tiro di Liccardi, entrambi bloccati da Santini. Dorici con qualche incertezza nel cucire il gioco in fase di ripartenza e Fabriano con la guardia alta in difesa. Il risultato cambia il 18’ con l’ex Marengo che spiazza Battistini su calcio di rigore, concesso dall’arbitro per una trattenuta. I padroni di casa si gettano in avanti in cerca del pari, ma con il passare dei minuti la loro  manovra si fa sempre più prevedibile. 

Alla ripresa De Sagastizabal e Fiore rilevano Liccardi e Giambuzzi, al 47’ Marengo firma la doppietta su calcio di punizione infilando sotto l’incrocio dei pali. Azione dubbia al 55’ per una caduta in area di Mansour (tutto regolare per l’arbitro), subito dopo Magnanelli accorcia le distanze di testa. Gli ospiti serrano ancora di più le maglie ma al 76’ Fiore sfrutta un batti e ribatti in area e riporta il match in parità. De Sagastizabal vicino al gol della vittoria al ’92, ma manca la deviazione decisiva.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marengo spaventa l’Anconitana, i dorici si salvano in rimonta: quanta fatica

AnconaToday è in caricamento