Rissa sfiorata in panchina, l'Anconitana silura Marino: alla guida torna Lelli

La società ha optato per il secondo esonero stagionale dopo il clamoroso litigio tra il tecnico e il team manager Damiano Morra. Riecco il mister del "triplete"

E' durata 13 partite l'avventura di Marino sulla panchina dell'Anconitana

E’ arrivata al capolinea l’avventura in biancorosso di Umberto Marino.

L’Anconitana ha deciso di esonerare il tecnico dopo il pareggio con la Vigor Senigallia, anche se a pesare è stata soprattutto la rissa sfiorata in panchina, dopo il gol del 2-2 di Magnanelli, tra lo stesso Marino, trattenuto dai giocatori, e il team manager Damiano Morra per un commento tattico che non era andato giù all’allenatore. Non sono bastate le pubbliche scuse, arrivate dopo un’ora di colloquio con il presidente Stefano Marconi negli spogliatoi: dopo una notte di riflessione, la società ha optato per l’esonero, il secondo stagionale dopo quello di Davide Ciampelli avvenuto alla decima giornata.

Marino lascia l’Anconitana dopo 13 gare nelle quali ha conquistato 26 punti (2 esatti a partita), partendo da -7 dalla vetta e risalendo fino al primo posto, sfuggito di nuovo due domeniche fa, dopo la sconfitta di Castelfidardo. 

Già annunciato il terzo allenatore stagionale che avrà il compito di trascinare la squadra alla conquista della serie D in questa volata finale (mancano 7 giornate al traguardo): è Marco Lelli, alla terza avventura in biancorosso dopo la vittoria del campionato di Prima Categoria, due stagioni fa, e il "triplete" conquistato nel 2010/11 con la promozione in serie D ottenuta dopo il successo in campionato e la vittoria della Coppa regionale e nazionale d'Eccellenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento