Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

L'Anconitana non dà segnali di ripresa, con il Castelfidardo arriva un altro pareggio

Dorici spenti, imprecisi e senza mordente. Al "Del Conero" arriva il secondo pareggio consecutivo. Ecco come è andata

i biancorossi a fine partita

ANCONA - Dopo cinque minuti di recupero l'arbitro manda le due squadre negli spogliatoi e dalla tribuna si alzano i fischi verso la squadra. Ci si aspettava una reazione dopo l'opaca prova di settimana scorsa a Fossombrone contro l'Atletico Alma. Anche oggi invece si è vista un'Anconitana imprecisa, con poche idee e senza quel mordente che tifosi e presidente avevano invocato durante questa settimana. La squadra di mister Ciampelli sembra involuta, non riesce a sviluppare la manovra con fluidità e sembra ancora lontana dal trovare una soluzione a tutti i suoi problemi. 

La contestazione a fine partita dei tifosi - VIDEO

Oggi dopo un buon inizio i biancorossi si sono allungati lasciando spazio ad un ottimo Castelfidardo, che forse avrebbe meritato qualcosina di più. E pensare che l'Anconitana era andata in vantaggio a fine primo tempo con una rovesciata pazzesca di Borghetti, fenomenale nel battere l'ex di turno David con una conclusione imparabile. Poi più nulla. Gli ospiti hanno preso il pallino del match e dopo il pareggio di Shiba hanno rischiato in un paio di occasioni di trovare la rete del vantaggio. L'Anconitana, nonostante i tanti cambi di Ciampelli, non è riuscita ad organizzare un'azione degna di nota ed il match si è protratto senza ulteriori sussulti fino al triplice fischio finale. Poi la contestazione da parte dei tifosi biancorossi che hanno chiesto a gran voce una squadra con più carattere. Con questo pareggio l'Anconitana sale a quota 12 punti in classifica, distanet quattro punti dall'Urbania Calcio capolista. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Anconitana non dà segnali di ripresa, con il Castelfidardo arriva un altro pareggio

AnconaToday è in caricamento