Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

L'Anconitana ha presentato domanda di ripescaggio: ultime speranze per la D

Il presidente Marconi ha effettuato tutti gli adempimenti: costo, 50mila euro. Ma tutto dipenderà da quante squadre non si iscriveranno alla categoria superiore

Stefano Marconi, presidente dell'Anconitana

L’Anconitana ha presentato domanda di ripescaggio in serie D. Ad annunciarlo, la stessa società con una nota. La domanda è stata depositata questa mattina negli uffici del dipartimento interregionale della Lnd. Ora non resta che attendere la valutazione e l’esame della Covisod di tutta la documentazione prodotta dal club biancorosso: versamenti per 19mila euro e una fideiussione bancaria da 31mila euro.

L’Anconitana spera fino all’ultimo nella possibilità del ripescaggio, dopo la chiusura anticipata del campionato di Eccellenza a causa del Covid e il secondo posto alle spalle del Castelfidardo, promosso a tavolino. Mercoledì, alla scadenza dei termini, si saprà con certezza quali squadre tra retrocesse dalla D e seconde d’Eccellenza avranno presentato domanda di ripescaggio: quindi, verrà stilata una graduatoria definitiva delle società che saranno chiamate a colmare le eventuali caselle vuote in D.

L’Anconitana, penalizzata dal fatto che il suo settore giovanile ha una matricola a parte, è piuttosto indietro nei punteggi, ma tutto dipenderà dal numero di società pronte per il ripescaggio e da quante non si iscriveranno nella categoria superiore. Una risposta arriverà soltanto al termine delle iscrizioni: c’è tempo fino al 4 agosto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Anconitana ha presentato domanda di ripescaggio: ultime speranze per la D

AnconaToday è in caricamento