Svolta Anconitana, in arrivo Damaschi e Arcipreti: insieme a Perugia vinsero tutto

L'imprenditore e il direttore sportivo portarono il Grifone dalla D alla C1 in due anni: hanno già incontrato il patron Stefano Marconi, closing a un passo

Alvaro Arcipreti e Roberto Damaschi

Svolta per l’Anconitana: sembrano ad un passo dall’ingresso in società Roberto Damaschi e Alvaro Arcipreti. L’ex presidente e l’ex direttore sportivo del Perugia hanno già incontrato il patron biancorosso Stefano Marconi e la trattativa è vicina al closing, come riporta il sito sportivo umbro Eccellenzacalcio.it, al quale Damaschi ha confermato: «Abbiamo avuto un colloquio con il presidente e abbiamo avuto indicazioni molto positive. La piazza di Ancona poi la conoscono tutti. Eventuali sviluppi sarà comunque la società a comunicarli».

Dunque, il nuovo corso dell’Anconitana, che al momento è in Eccellenza ma nutre ancora speranze di un ripescaggio in serie D, sia pur minime, ripartirà proprio da Damaschi e Arcipreti, che hanno ottimi rapporti con Ermanno Pieroni - è stato il d.s. jesino a proporli a Marconi - e hanno scritto importanti pagine di storia del Perugia: il 23 giugno del 2010 diedero vita all’Asd Perugia Calcio, ripartito dopo il fallimento, grazie a un pool di investitori guidati proprio da Damaschi, imprenditore petrolifero. Nella stagione 2010/11 il nuovo Perugia vinse la D e la Coppa Italia con Walter Novellino in panchina: l’anno dopo arrivò la seconda promozione consecutiva, con approdo in C1. Successivamente la società passò di mano. Damaschi rivestirebbe un ruolo dirigenziale nell'Anconitana, mentre Arcipreti da d.s. avrebbe già sondato alcuni giocatori di spessore per vincere l'Eccellenza, impresa che gli riuscì già alla Sambenedettese nel 2014.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento