Flop Anconitana, gli ultras contestano Marconi: «Basta con questo scempio»

Duro comunicato della Curva Nord contro il presidente biancorosso: «Lei che è il padrone di questa società risponda a con i fatti a chi mette in dubbio il suo operato»

Un punto in due gare: l’avvio stentato dell’Anconitana scatena la contestazione degli ultras. La Curva Nord ha poi pubblicato un nuovo comunicato, molto duro nei confronti della società.

«É con estrema amarezza che ci troviamo costretti nuovamente a dire la nostra sulla situazione attuale della nostra Anconitana - si legge -. Abbiamo aspettato ad esternare i nostri timori, le nostre sensazioni, il nostro pensiero, ma abbiamo dato solo un imperativo chiaro e deciso che era e che è vincere, imperativo che dovrebbe essere lo stesso della nostra società. Dopo due giornate ci troviamo con una situazione che è ormai sotto gli occhi di tutti. Se andiamo a considerare le premesse di quello che dovrebbe essere stato un progetto vincente, considerando anche il fatto che pur di non interferire con la società fino a questo momento ci siamo limitati solo al mugugno nei confronti di un personaggio come Pieroni, perché lui doveva portare la qualità, la sicurezza, prima del ripescaggio, poi di una squadra che avrebbe vinto il campionato ad occhi chiusi… Ad oggi purtroppo i fatti oggettivi sono questi, si è arrivati all’inizio del campionato con una squadra incompleta, alla seconda di campionato è ancora incompleta o almeno non all’altezza del famoso progetto vincente, non a detta nostra, ma da tutti gli addetti ai lavori, sembra assurdo ma anche dal presidente e dal mister». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«É a questo punto che la domanda nasce spontanea ma allo stesso momento decisa - continua il comunicato degli ultras -. Signor Marconi, dato che lei è il padrone di questa società, non è arrivato il momento di mettere fine in prima persona a questo scempio? Non è arrivato il momento di rispondere con i fatti a chi apertamente sta mettendo in dubbio il suo operato a più riprese? Non è arrivato il momento di mettere fine a questo immobilismo? A lei le risposte possibilmente con i fatti, perché alle parole, alle ciliegine, ormai non ci crede più nessuno. Siamo l’Anconitana, rappresentiamo Ancona, meritiamo rispetto, meritiamo di più».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento