rotate-mobile
Sport

Ancona, Tony Tiong nel club? «L’assetto societario non sarà stravolto»

La presidentessa Nocelli ha parlato della trattativa legata all’ingresso del magnate malesiano e dell’attuale patron Canil

L’argomento caldo delle ultime ore ad Ancona è legato al possibile ingresso in società del magnate malese Tony Tiong. La società, che nei giorni scorsi ha emesso un comunicato, per bocca della presidentessa Roberta Nocelli è tornata sul tema ribadendo, allo stesso modo, l’impegno di Mauro Canil e dell’attuale organigramma:

«Non posso dire nulla di Tiong ma non mi sembra proprio che si possa parlare di disimpegno da parte di Mauro Canil. Canil non uscirà in alcuna maniera dalla società perché non è questo che vuole. Non ci sarà alcun disimpegno da parte sua. Sappiamo bene qual è il nostro progetto, lo riteniamo serio e sentiamo la responsabilità che ci siamo assunti quel pomeriggio del 15 giugno alla Mole Vanvitelliana. L’attuale assetto societario non sarà stravolto, questa è una prerogativa assoluta. Per far sì che un eventuale progetto funzioni c’è bisogno delle persone che lo hanno visto nascere e crescere. Questo staff dirigenziale ha svolto un lavoro enorme che è sotto gli occhi di tutti».

Sulla sconfitta maturata contro la Pistoiese (0-3 al Del Conero), se possa essere considerata anche figlia delle voci a livello societario la Nocelli è molto chiara: «La sconfitta è solamente figlia di sé stessa, non ci sono altre motivazioni. Potrei capire se ci trovassimo in una situazione di mancato pagamento di stipendi ma i nostri tesserati, entro sette giorni, prenderanno lo stipendio di gennaio e non pensate che sia così ovunque».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona, Tony Tiong nel club? «L’assetto societario non sarà stravolto»

AnconaToday è in caricamento