Sport

Rally, Di Piero in pista scala la classifica: «Una lotta contro il tempo per prepararmi alla gara»

Il pilota Nicola Di Piero ha affrontato il Campionato Italiano Motorally e Raid TT in Abruzzo

Nicola Di Piero in sella

Ritorno ai Rally per il pilota fuoristradista anconetano Nicola Di Piero che ha corso dal 25 al 27 giugno il Campionato Italiano Motorally e Raid TT in Abruzzo e in quest'ultimo weekend la successiva tappa da 2 giorni a Pellegrino Parmense. «Il Motorally d'Abruzzo - si legge nella nota - seconda prova del Campionato Italiano Motorally e prima prova del Raid TT è stata una competizione molto impegnativa visti i 3 giorni di gara, con almeno due settori cronometrati al giorno molto veloci, per un totale di 650 km in fuoristrada tra il caldo e la polvere. Il portacolori del Team CarpediemOffroad "navigando" con il roadbook come fanno alla Dakar in sella alla sua Yamaha Tènèrè 700 ha completato tutte le prove piazzandosi nono e undicesimo nella classe G-1000 riservata alle grandi moto bicilindriche e quinto della Trofeo Yamaha Challenge Pro».

2D5DCB30-BA0E-4CB1-925E-027F28AB8E84_1_201_a-2«E' stata la prima volta che intraprendo un rally di 3 giorni - racconta il pilota griffato Ancona Today - È stata veramente una gara importante sia per mettermi alla prova in vista di rally più lunghi che vorrei intraprendere in futuro, sia per testare la nuova strumentazione Twalcom. Riuscire a partecipare a questo rally è stato un lavoro di squadra per cui ringrazio la Motoplanet Ancona che ha dovuto lottare contro il tempo per prepararmi la moto, la mia ragazza e tutti gli altri miei sostenitori che mi stanno permettendo queste avventure». Di Piero ha poi ulteriormente migliorato la sua performance questo weekend nella terza tappa di campionato italiano a Pellegrino Parmense, portando la sua bicilindrica all'ottavo posto di classe nel primo giorno e al nono posto di classe nel secondo giorno di gara.

Quest'ultima tappa si è si è svolta su percorsi più corti, da circa 150 chilometri al giorno, ma molto enduristici, caratterizzati da tratti molto pietrosi e impervi con prove cronometrate della navigazione a tratti difficile, che potevano quindi trarre in errore nell'interpretare il percorso da intraprendere. «Ho commesso qualche errore di navigazione che se avessi evitato mi avrebbero fatto scalare forse una posizione, ma sono comunque molto contento poiché in questa gara con l'aiuto della Motoplanet Ancona e della Andreani Group è servita a migliorare molto il setting delle sospensioni e a farmi andare più forte». Il prossimo appuntamento con la bandiera a scacchi per il nostro pilota è la quarta e ultima prova del Campionato Italiano e Motorally e Raid TT a Spoleto dal 17 al 19 settembre.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rally, Di Piero in pista scala la classifica: «Una lotta contro il tempo per prepararmi alla gara»

AnconaToday è in caricamento