L'Ancona non molla un colpo: Olympia Agnonese battuta 2 - 0

Settima vittoria di fila per la formazione di Mister Favo, i biancorossi non brillano ma vincono meritatamente con il solito cinismo ed una difesa ormai impenetrabile

I dorici festeggiano il gol del vantaggio

L'Ancona centra la sua settima vittoria consecutiva battendo, in un match decisamente noioso, l'Olympia Agnonese.
I biancorossi recuperano Costa Ferreira che recupera e scende in campo dal primo minuto, in difesa confermatissimi Gandelli e Ruffini centrali, con Genchi che affianca Ambrosini in attacco.
Che sarà una partita difficile da sbloccare lo si capisce immediatamente: i molisani sanno difendersi bene e si chiudono a riccio nel loro 4-5-1 sfruttando il contropiede e la gran velocità di Keità.

Nella prima frazione le due formazioni dispensano brutto calcio in quantità industriale, troppi errori e sensazione che la paura sia la vera protagonista del match. 
Al 29' prima occasione della partita proprio sui piedi degli ospiti: Bernardi si invola solitario verso la porta biancorossa, David rimane in piedi fino all'ultimo ipnotizzando il giocatore molisano che di sinistro spara a lato. 
La formazione messa in campo da Favo sembra spuntata e prevedibile, Guglielmi è la brutta copia del giocatore visto a Recanati e Costa Ferreira è impacciato e decisamente poco incisivo. 
Il primo tempo si trascina così, tra il malumore del pubblico e la consapevolezza che nella ripresa qualcosa debba cambiare, unico dato gli otto calci d'angolo a zero per i dorici: troppo poco per chi vuole tenere il passo della capolista.

Il secondo tempo inizia con una brutta notizia per l'Agnonese: Bernardi, il migliore dei suoi, esce per infortunio annullando praticamente la potenza di fuoco dell'attacco molisano. 
Al 61' la chiave di volta del match: capitan Pesaresi dal vertice destro dell'area disegna una parabola perfetta che toglie le ragnatele ad una partita fin li grigia e mai giocata.
Favo vuole subito chiudere la pratica, esce Costa Ferreira ed entra Nardone; senza il suo giocatore migliore l'Agnonese però si dimostra poca cosa: al 67' contropiede micidiale per i dorici che mettono Ambrosini davanti a Fabbi, giocatore atterrato al momento del tiro e rigore per i padroni di casa: Alex non sbaglia e Ancona sul 2 - 0.

Il match finisce praticamente quì con i molisani che non riescono più ad imbastire nulla di pericoloso e perdono la testa quando Pesce, già ammonito, stende Genchi e rimedia il secondo cartellino giallo. Gli ultimi minuti sono solo una formaltà e l'Ancona timbra il suo settimo sigillo, poggiandosi sulle spalle di una difesa sontuosa e mai in difficoltà  con centrocampo pratico e muscoloso, il tutto diretto splendidamente da un allenatore sempre più nel cuore dei tifosi biancorossi. Una rincorsa al primo posto da brividi: il Teramo è avvisato.

 

TABELLINO MATCH

 

Ancona 1905: David, Kostadinovic , Gandelli,  Ruffini, Tafani, Pesaresi, Costa Ferreira, Maiorano, Genchi, Guglielmi, Ambrosini
a disposizione: Allegrini, Gagliardini, Bertozzini, Ottonello, Gramacci, Nardone, M. Santoni 
All. Favo

Olympia Agnonese: Fabbi, Pifano, Pellegrino, D'Ambrosio, Scampamorte, Pesce Rojas, Di Lollo, Bernardi, Gagliano, Keita, Ricamato.
a disposizione: Pezone, Litterio, Patriarca, Di Lallo, Partipilio, Orlando
All. Urbano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento