Venerdì, 17 Settembre 2021
Sport

Tegola Cognigni, anno da dimenticare per il capitano: di nuovo sotto i ferri

Da quanto emerso dalla ricognizione chirurgica sull'arto, sembra che la ricostruzione del crociato lesionato non sia andata a buon fine

Luca Cognigni

Il capitano biancorosso, Luca Cognigni dovrà nuovamente sottoporsi ad intervento chirurgico, la cui data non è ancora stata definita, anche se lo sarà presto. Il tempo di verificare pienamente gli esiti di un intervento “chiarificatore” al quale l’attaccante si è sottoposto, il 21 dicembre scorso, all’Istituto Rizzoli di Bologna, nella Clinica Ortopedica e Traumatologica diretta dal prof. Maurilio Marcacci.

Quest’ultimo intervento, effettuato dal dott. Mirco Lo Presti, ha fatto seguito ad una risonanza magnetica che aveva suggerito un’operazione di pulizia del ginocchio operato il 5 settembre scorso, dal prof. Wolfram Thomas, a Roma. Da quanto emerso dalla ricognizione chirurgica sull’arto, sembra che la ricostruzione del crociato lesionato non sia andata a buon fine e che, anzi, nel corso dell’ispezione sia stata rinvenuta una vite che non avrebbe dovuto esserci.

Particolari importanti, anche un po’ inquietanti, ancorché da accertare fino in fondo, per meglio comprendere come siano andate le cose, posto che il giocatore sta praticamente saltando un’intera stagione agonistica, che peraltro era iniziata nel migliore dei modi, con la realizzazione di una fantastica tripletta. Che i tempi di recupero di Luca Cognigni si potessero allungare, lo si era capito già da un po’, visto che il giocatore aveva dovuto rallentare e poi interrompere terapie e cure, perché il ginocchio destro operato, dopo l’infortunio occorsogli nel finale della gara di TIM Cup con il Sudtirol, continuava a gonfiarsi.

«Mi sento frastornato e con tanta rabbia in corpo», commenta Luca, dal Rizzoli, dove si trova ancora ricoverato. «Fosse andato tutto per il verso giusto in quell’operazione fatta a Roma – prosegue il capitano -, a quest’ora avrei potuto pensare di aiutare i miei compagni, almeno nella seconda parte della stagione, a conquistare la salvezza. Non avrei mai immaginato che mi sarei trovato in questa situazione, ma mi sono ripromesso di andare fino in fondo alla vicenda, per capire che cosa in realtà è successo e sapere chi dovrò… ringraziare e in quale maniera». Luca Cognigni dovrebbe essere dimesso dall’Istituto di Bologna nelle prossime ore e poter così trascorrere il fine anno in famiglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tegola Cognigni, anno da dimenticare per il capitano: di nuovo sotto i ferri

AnconaToday è in caricamento