rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Altro

Vai Marini, oro europeo a squadre e terzo posto nel ranking per il campione dorico

L’anconetano Tommaso Marini continua a stupire in azzurro. Il gradino più alto nel fioretto vale il terzo posto nel ranking mondiale

Argento nell’individuale, oro a squadre. Arriva una splendida doppietta europea per il fiorettista dorico Tommaso Marini, che dopo aver chiuso al secondo posto alle spalle di Garozzo la prova nel singolo, sale con la formazione azzurra sul gradino più alto del podio dei Campionato Europei di Antalya, in Turchia. Pronostico rispettato quello che vedeva l’Italia come favorita numero uno per l’oro, anche alla luce del tris di medaglie arrivato nella prova individuale (bronzo per Avola, dietro a Garozzo e Marini). Una grande gioia anche per il c.t. azzurro Stefano Cerioni, che ha riportato in Italia il titolo continentale a distanza di dieci anni dall’ultima affermazione (a Legnano, con lo jesino nelle vesti di timoniere ed Aspromonte, Avola, Baldini e Cassarà in pedana).

Stefano Cerioni ha ruotato tutti gli uomini a sua disposizione lungo il percorso che ha portato all’ennesima sfida contro i transalpini: dentro i finalisti nel singolo Garozzo e Marini, più Foconi e Bianchi con Avola a riposo. Prima il netto successo con la Turchia (45-14), poi con la Gran Bretagna (45-33) ed infine la passeggiata contro la Spagna piegata con un netto 45-19 in semifinale. Anche il match conclusivo contro la Francia, oro olimpico a Tokyo 2020 seppur rimaneggiata per la rassegna continentale (orfana di Enzo Lefort), ha visto gli azzurri in vantaggio dall'inizio fino al 45-38 con cui hanno chiuso i conti, con tanto di brivido per la rimonta francese nel finale con la rimonta propiziata da Loisel (12-5 nell’ultimo assalto contro Garozzo, penalizzato anche con due rossi.

Per Marini, arrivato al terzo posto nel ranking mondiale, si tratta del primo titolo continentale a squadre, portato in Italia anche grazie alle sue stoccate. Un percorso quasi perfetto quello del dorico, a partire dal primo turno contro la Turchia (5-0 a Mazlomoglu e 5-1 a Eyupoglu). Contro la Gran Bretagna l’unico “saldo” negativo nell’ultimo assalto contro Davis (5-7) seguente al 5-2 rifilato a Mepstead ed al 6-3 ad Archer. Turno di riposo contro la Spagna, poi ancora protagonista nell’atto conclusivo al cospetto dei campioni olimpici in carica: 5-3 ad Ediri, 6-3 a Loisel e 5-2 a Chastanet nella rivincita della semifinale della prova individuale. Risultati che confermano stato di forma e qualità di Tommaso, di buon auspicio per i Mondiali in programma tra un mese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vai Marini, oro europeo a squadre e terzo posto nel ranking per il campione dorico

AnconaToday è in caricamento