rotate-mobile
Altro

Europei di Atletica, Tamberi inquadra la finale: «Dubito si possa vincere con meno di 2.30»

Dopo aver stappato il pass per la finale del salto in alto, il capitano azzurro ha pronosticato la misura necessaria per l’oro

MONACO DI BAVIERA- Obiettivo centrato per Gianmarco Tamberi nella qualificazione del salto in alto ai Campionati Europei di Monaco di Baviera. Con la qualificazione strappata a 2.21, il minimo sindacale visto che tutti gli atleti in gara si sono contenuti, non è stato sufficiente neanche ricorrere al 2.25. L’atto finale si terrà domani, giovedì 18 agosto, alle 20.05 e in palio questa volta ci saranno le medaglie europee. Medaglie che il capitano azzurro non vuole lasciarsi cappare:

«Mi aspettavo queste misure un po' basse per la qualificazione - ha commentato Tamberi rilasciando le dichiarazioni alla Fidal e ai cronisti presenti in Germania - Nel riscaldamento mi sono sentito bene, ho fatto salti migliori rispetto alla gara e allora mi sono messo in modalità off' per sprecare meno energie possibili. Poco importa l'errore a 2,21 perché ho speso pochissimo. Qui c'è un'atmosfera pazzesca, era tanto tempo che non sentivo questo tipo di calore da parte del pubblico (50mila spettatori n.d.r.). Sono entusiasta. Dopo il Covid facevo tanta fatica e invece oggi stavo bene, dita incrociate e speriamo bene: ci sono tanti saltatori competitivi a livello mondiale, molti di loro sono altalenanti, con gare in cui vanno molto bene e altre in cui vanno male, e mi ci metto anche io. L'oro? Complicato da dire, ma dubito si possa vincere con meno di 2,30, i tedeschi qui in casa vogliono un buon risultato».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europei di Atletica, Tamberi inquadra la finale: «Dubito si possa vincere con meno di 2.30»

AnconaToday è in caricamento