rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Altro

"Gimbo" Tamberi verso Parigi: pronta la nuova location per gli allenamenti (ed un ginocchio che fa le bizze)

Il campione dorico ha visto esaudito il suo desiderio di un campo "Conti" attrezzato con una pedana simile a quella dei Giochi di Parigi, ma salterà l'esordio stagionale in Repubblica Ceca per un fastidio fisico che lo ha portato a non rischiare

Una pedana nuova per allenarsi e calarsi nel “mood” giusto in vista del prossimo impegno olimpico, ed un ginocchio che fa le bizza e lo obbliga a rimandare il suo debutto stagionale. Sentimenti contrastanti, quelli provati da “Gimbo” Tamberi, dettati dall’attesa: soddisfatta quella di vedere nel campo di atletica “Conti” la nuova...location che ospiterà i suoi allenamenti, un tappeto color celeste del tutto simile a quella su cui salterà allo Stade De France di Parigi per difendere l’oro olimpico vinto a Tokyo nel salto in alto. Dovrà invece aspettare per saggiare le sue condizioni in quella che sarebbe la sua prima apparizione “outdoor” 2024, identificata nella tappa Gold di Ostrava, prestigioso meeting valevole per il Continental Tour.

«Abbiamo parlato ieri con il mio team e deciso che non andrò a gareggiare a Ostrava. Mi dispiace molto perché non vedevo l’ora di cominciare la mia stagione olimpica - le parole di Gimbo, portabandiera dell’Italia ai Giochi di Parigi - però è anche vero che bisogna fare i conti con le cose come stanno. Dopo la tecnica di ieri, in cui ho provato a saltare e ho avuto fastidi al ginocchio, ho deciso personalmente che non valeva la pena rischiare di scendere in pedana. E magari facendo una brutta prestazione, di mettere a rischio la partecipazione agli Europei a Roma, che so essere sicuramente più importanti delle altre gare. Soprattutto non volevo in nessun modo condizionare la mia preparazione e il mio percorso verso le Olimpiadi che sono il mio obiettivo più grande di questo anno. Quando punti a qualcosa di veramente grande non puoi metterti a contare il numero di rinunce che devi fare per raggiungere il tuo obiettivo».

In attesa del primo test in gara, “Gimbo” potrà continuare a percorrere la sua “Road to Paris” nell’impianto dorico, dopo l’opera di restyling avviata dal comune in aprile che ha improntato l’ammodernamento della struttura posando su una pavimentazione prefabbricata un manto in gomma hi-tech. Un tappeto multifunzionale, fruibile anche dai lanciatori, che permetterà al campione anconetano di ricreare condizioni del tutto simili a quelle che troverà nello stadio transalpino in occasione dei Giochi 2024. Dove Tamberi punterà a scrivere un’altra pagina indimenticabile della sua storia sportiva, che conta già un oro in tutte le principali manifestazioni internazionali sia all’aperto che indoor.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gimbo" Tamberi verso Parigi: pronta la nuova location per gli allenamenti (ed un ginocchio che fa le bizze)

AnconaToday è in caricamento