Venerdì, 19 Luglio 2024
Altro

Ancona fa il tifo per Tamberi e Barontini, di scena a Budapest ai Mondiali di Atletica

I due atleti dorici saranno impegnati nella kermesse iridata che scatterà sabato: l'altista affronterà le qualificazioni domenica in previsione della finale di martedì, giorno in cui il mezzofondista scenderà in pista nelle batterie degli 800

Ci sarà tutta Ancona a spingere più in alto e più veloce Gianmarco Tamberi e Simone Barontini. I due alfieri dorici saranno tra i protagonisti della spedizione italiana a Budapest, dove da sabato 19 scatteranno i Mondiali di Atletica Leggera. Per “Gimbo”, campione olimpico in carica, la kermesse magiara rappresenta un’occasione unica, visto che quello iridato è l’unico alloro che manca alla sua collezione di trionfi. Tamberi si presenterà all’appuntamento forte del 2.34 ottenuto sulla pedana di Chorzów nella prova di Diamond League: misura che forse non sarà sufficiente a salire su quel gradino più alto del podio a cui il campione anconetano punta senza mezzi termini, ma di certo rappresenta un eccellente biglietto da visita da presentare ai suoi più quotati avversari. Nella lista dei competitor maggiormente agguerriti, oltre al suo grande amico Barshim (con cui ha condiviso l’oro a Tokyo), i pronostici mettono anche l’americano JuVaughn Harrison – da tenere d’occhio con il 2.35 saltato a Londra un mesetto fa – ed il coreano Woo Sang-Hyeok, che fa della regolarità il suo punto di forza e nel 2022 si è messo al collo l’oro ai Mondiali Indoor di Belgrado e l’argento in quelli di Eugene.

Negli 800 metri, Simone Barontini proverà in primis a strappare il pass per la finale. Particolarmente nutrita la schiera dei favoriti per l’oro, capeggiata dal giovanissimo keniano Emmanuel Wanyonyi che con il suo 1’43”27 detiene la miglior prestazione mondiale stagionale, tallonato tempi alla mano dal canadese Arop, gli algerini Moula e Sedjati e dal francese Robert, tutti sotto il muro di 1’43”50. Per l’atleta dorico, c’è la consapevolezza di aver ottenuto una buona progressione cronometrica, che lo ha portato a timbrare il suo primato personale di 1’44”50, con cui ha recentemente vinto a Molfetta i Campionati Italiani, e migliorato di quasi mezzo secondo il suo personal best. La pattuglia italiana al via prevederà la presenza anche di chi è salito sugli altri due gradini del podio agli Assoluti, ovvero Catalin Tecuceanu e Francesco Pernici.

I due atleti anconetani potrebbero, tra l’altro, anche incrociarsi gareggiando in contemporanea. Il primo ad esordire al Nemzeti Atlétikai Központ di Budapest (il Centro Nazionale di Atletica Leggera, ultimato a marzo 2023 con una capienza di circa 34mila posti a sedere) sarà Tamberi, che affronterà le qualificazioni di salto in alto nella mattinata di domenica 20 – a partire dalle 10,35 – e l’eventuale finale nella serata di martedì 22 alle 20 circa. Con perfetta contemporaneità debutterà infatti Barontini, alle prese con le batterie di qualificazione degli 800 programmate per lo stesso giorno della finale sulla pedana dell’alto, ma a partire dalle 19,20. Quarantotto ore dopo sono previste le semifinali – dalle 20,50 – mentre la finale è nel menù di sabato 26, con partenza intorno alle 20,30.

Imponente la copertura televisiva: le gara saranno trasmesse in chiaro da Rai 2 ed Rai Sport HD (numero 58 del digitale terrestre) e per gli abbonati su Eurosport 1-2, su Sky Sport Uno (numero 201 e 239 del decoder, numero 472 e 482 del digitale terrestre, canale che fino ai primi giorni di settembre assume la denominazione di Sky Sport Summer), e su Sky Sport Arena (numero 204 e 242 del decoder). Garantita anche la diretta in streaming su Rai Play e con abbonamento su Sky Go, NOW, Eurosport.it, Discovery Plus e DAZN.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona fa il tifo per Tamberi e Barontini, di scena a Budapest ai Mondiali di Atletica
AnconaToday è in caricamento