rotate-mobile
Altro

Correre per un traguardo, Barontini si mette a nudo: «Sogno le Olimpiadi, ho iniziato per caso»

Il mezzofondista anconetano si racconta ripercorrendo gli inizi, il presente e un sogno olimpico che non lo ha mai abbandonato

ANCONA- Correre per un sogno. Correre, sempre, per un nuovo obiettivo nonostante essersi già portato a casa il campionato europeo Under23 degli 800mt a Tallin nel 2021, la finale ai Mondiali U20 di Tampere 2018 e quella degli Europei U23 di Gavle 2019 insieme ad una serie di altre medaglie che farebbero invidia a tanti. E’ la storia di Simone Barontini, mezzofondista anconetano classe ’99 talento della Sef Stamura dalla grande forza d’animo e dall’immenso cuore in pedana e nella vita:

«La passione per l’atletica nasce veramente per caso. Da piccolo ero un occasionale di tutti gli sport e capitava, spesso e volentieri, che mi stancassi ben presto. Un giorno mia madre, per conciliare una serie di impegni, mi portò a fare atletica insieme a mia sorella più che altro per comodità nella scelta dell’attività sportiva. Fu amore a prima vista, da lì non la lasciai più. I primi passi li ho mossi con Luca Martelli, lui è un po’ il referente generale che dopo il percorso iniziale ti indirizza alle varie specialità. Poi sono passato con Fabrizio Dubbini che mi segue tuttora. Il mio sogno? Le Olimpiadi, è un qualcosa che arde dentro di me. E poi con l’esempio di un amico come Gianmarco Tamberi è tutto più magico».

Guardando al presente Barontini ha le idee chiare e le tappe ben selezionate: «In questo periodo di preparazione cercherò di capire al meglio il mio stato di forma. Il 22 maggio correrò ad un meeting internazionale a Grosseto e sarà la prima occasione per testarmi negli 800mt poi, il resto, sarà una continua evoluzione. Probabilmente disputeremo tre eventi a giugno, poi i campionati italiani a fine giugno mettendo nel radar i Mondiali negli Stati Uniti e gli Europei in Germania. Può essere un anno davvero importante, voglio arrivaci nel miglior modo possibile consapevole di quelle che sono le mie carte da giocare».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Correre per un traguardo, Barontini si mette a nudo: «Sogno le Olimpiadi, ho iniziato per caso»

AnconaToday è in caricamento