rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Altro

Chiaravalle, Castillo pesca il jolly allo scadere: Pescara cede 31-30

Vittoria per la squadra maschile nell'undicesima di andata del torneo cadetto, conquistata contro l'Ogan a 3 secondi dalla fine. Bella affermazione anche per la formazione femminile in A2, che espugna il campo dell'Ali Mestrino

Primo week-end di dicembre all’insegna delle emozioni forti per la Pallamano Chiaravalle. La formazione maschile riesce a tre secondi dalla fine a piazzare la stoccata vincente nella sfida contro Ogan Pescara, battuta 31-30, mentre le squadra di A2 femminile, si impone in Veneto piegando 25-22 la Alì Mestrino.

Incertezza ed equilibrio nella sfida tra la squadra chiaravallese e quella abruzzese, valevole per l’undicesima di andata del girone B del torneo di A2 maschile. Partita che si apre nel segno degli abruzzesi, con Chiaravalle che recupera fino al 5 pari, si fa superare, va in vantaggio, si fa superare di nuovo e poi chiude il primo tempo 15-14, avanti di una sola rete. Nella seconda frazione, grazie a un ottima fase difensiva e a un attacco ispirato, Chiaravalle prende subito il largo fino al 19-14, poi in soli tre minuti tutto da rifare con i pescaresi che risalgono fino al -1. Negli ultimi 12 minuti succede di tutto. Chiaravalle controlla, ma non riesce mai veramente a prendere il largo e Pescara rimane sempre a una o due reti di distanza. A 2:27 dal termine, l’arbitro fischia fallo e manda Castillo – fin qui il più prolifico dei chiaravallesi – due minuti fuori dal campo. Siamo sul 29-28.
Tanfani mette a segno il colpo del 30-28, ma l’inferiorità numerica e la stanchezza si fanno sentire, Pescara ne approfitta e si porta in parità esattamente a 26 secondi dal fischio finale. Time-out e 19 secondi sul cronometro, palla a Chiaravalle con Santinelli subisce fallo, batte e la passa a Castillo che entra tra due difensori in elevazione e mette a segno la rete della vittoria, quella che libera il boato di gioia del Palasport chiaravallese. Per Chiaravalle si tratta del ritorno alla vittoria dopo le due sconfitte consecutive contro Cingoli e Romagna, una boccata d’aria fresca in ottica salvezza e una grande iniezione di fiducia in vista dei due appuntamenti finali del girone di andata contro Ambra e San Lazzaro.

«Abbiamo giocato una partita difficile – commenta il man of the match, Alex Castillo - ma importante da vincere dopo due sconfitte arrivate in malo modo. Pescara è una formazione giovane e come noi formata da giocatori locali con voglia di vincere e affiatamento. Siamo stati bravi a mantenerci sempre davanti e siamo riusciti ad agguantare il risultato perché abbiamo giocato uniti come squadra. L’ultimo gol? Ho iniziato la partita avendo in mente proprio quello che è successo, cioè di arrivare all’ultimo secondo con un punteggio pari e trovarmi tra le mani la palla della vittoria. Mi sono emozionato ed era da un po’ che non mi capitava. Ho voluto la palla per cercare questa sensazione e veder gioire il pubblico e i miei compagni».

Successo anche in A2 femminile, con le ragazze di Coach Fradi che espugnano in trasferta l’Alì Mestrino per 22-25 e si portano a 6 punti in classifica. La partita contro le venete è iniziata in parità, per poi arrivare a un break positivo che ha portato Chiaravalle a chiudere il primo tempo con otto reti di vantaggio (6-14). Nel secondo tempo Mestrino si fa di nuovo sotto, ma Chiaravalle controlla e, con le giocate di Cappelli, Lombardelli e Ciattaglia (queste ultime due autrici di 6 reti ciascuna) porta a casa i due punti in palio. Nella prossima giornata la A2 maschile sarà impegnata in Toscana contro la Pallamano Ambra, mentre la femminile sarà in casa del Camerano per un derby delle Marche.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiaravalle, Castillo pesca il jolly allo scadere: Pescara cede 31-30

AnconaToday è in caricamento