rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Altro

Chiaravalle, fatali gli ultimi 6 secondi: Casalgrande strappa il pari 31-31

Il rigore trasformato da Castillo in un finale incandescente illude i padroni di casa, ma gli emiliani trovano la forza di reagire e impattano poco prima della conclusione del match

Finisce con un 31-31 la sfida del Palasport di Chiaravalle che ha visto la formazione di casa opposta alla compagine emiliana del Modula Casalgrande. I marchigiani, in vantaggio per gran parte del match, hanno visto la vittoria sfumare per un rigore a sei secondi dalla fine. E dire che questa quinta giornata di ritorno del campionato era partita con i migliori auspici. Prima del fischio d’inizio infatti, i giovani dell’Under 17 maschile si erano imposti contro i pari età del Camerano, aggiudicandosi così un derby molto sentito anche nelle giovanili.

Alle 18 è stato il turno dei grandi di Mister Guidotti. I biancoblu (in casacca arancione) scendono in campo motivati e si portano subito sul 3-0, ma, senza neanche il tempo di sedersi sugli allori, Casalgrande prima pareggia, poi infila una serie di reti che ribaltano completamente il risultato, che diventa 4-9 in favore degli ospiti. Cinque reti di distanza sono una soglia psicologica difficile da mandar giù, ma a suon di gol e orgoglio, il trio Castillo, Ceresoli, Santinelli riporta Chiaravalle sul 10 pari quando i minuti sul cronometro sono 22, per poi prendere ancora di più il largo con i gol del mancino Brutti e chiudere il primo tempo 16-13.
Nella ripresa la partita è molto più equilibrata, giocata quasi sempre punto a punto fino al 52’ quando, sul 27 pari, il portiere chiaravallese Guidotti para un rigore fondamentale che, nell’azione successiva, Brutti realizza portando Chiaravalle sul 28-27. È in questo momento che però succede qualcosa in campo. La partita si incattivisce, diventa molto più fisica, spesso oltre i limiti del regolamento, e le chiamate arbitrali più confuse, cosa che contribuisce a scaldare gli animi.

A 22 secondi dal fischio finale, durante un’azione solitaria, Castillo subisce fallo. L’arbitro chiama subito rigore per la Pallamano Chiaravalle tra le proteste degli emiliani. Castillo realizza e Chiaravalle va sul 31-30. Pochissimi secondi dopo, quando ne mancano 6 al termine, la stessa scena si ripete a ruoli invertiti e Casalgrande agguanta un pareggio in cui ha sicuramente creduto, ma che non rende particolarmente felice nessuno. Il Vice Presidente chiaravallese Matteo Alfonsi ha dichiarato a fine match: «Ancora questa salvezza in cui speravamo non è arrivata, ma dobbiamo continuare a giocarcela partita dopo partita in un campionato difficile. Del match di oggi vorrei ricordare la bella prestazione dei portieri Ballabio e Guidotti, ma anche del reparto offensivo guidato da Castillo. Testa al prossimo appuntamento contro Follonica». Sfida in programma sabato prossimo a Grosseto, fischio d’inizio alle 18,30.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiaravalle, fatali gli ultimi 6 secondi: Casalgrande strappa il pari 31-31

AnconaToday è in caricamento