rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Altro

Pallamano Chiaravalle, il fotofinish premia la maschile e beffa la femminile

La formazione di Guidotti espugna Teramo 27-26, le ragazze di coach Fradi sconfitte di misura 25-24 dal Marconi Jumpers complici due episodi dubbi negli ultimi secondi che hanno sollevato numerose perplessità

Nell’ultima giornata di campionato la Pallamano Chiaravalle si gioca gran parte della stagione con entrambe le formazioni di A2: la maschile vince di misura contro un coriaceo Teramo per 27-26, sorte inversa per le ragazze di coach Fradi, che complici due episodi dubbi negli ultimi secondi, si arrendono alle Marconi Jumpers col punteggio di 25-24 in favore del Marconi Jumpers. Nella sfida di alta classifica prevista dalla fase ad orologio del torneo cadetto femminile, un Chiaravalle orfano della Mamet – infortunata – parte forte coi gol a ripetizione da parte di Mariniello e Cipolloni e si porta presto sul 4-7. Marconi Jumpers rimonta fino all’8 pari, per poi giocare punto a punto fino alla fine del primo tempo, sull’11-10 per le emiliane. Nella ripresa la musica non cambia. La partita procede con un minimo vantaggio per le Jumpers fino al 47’, quando Lenardon segna il gol del pareggio 19-19. Negli ultimi quattro minuti Chiaravalle prende un due minuti e Marconi approfitta della superiorità numerica fino a portarsi sul 25-24.

In questo momento, a soli 7 secondi dal termine, la chiaravallese Cuello subisce un brutto fallo in attacco durante una chiara occasione da gol. Il regolamento parla chiaro: dovrebbero essere due minuti e rigore per le marchigiane, ma gli arbitri clamorosamente concedono solo i primi, senza il secondo. Ancora peggio, scorrono secondi preziosi prima del fischio e il tempo si ferma a 2 secondi dal termine partita. Chiaravalle batte il fallo, la vice capitana Sveva Manfredi va a rete mentre risuona la sirena e gli arbitri non convalidano. Chiaravalle perde ed ora al rincorsa alle Final 8 si complica (e non di poco). L’allenatore delle marchigiane, Salem Fradi, analizza così la partita: «Sapevamo che era uno scontro diretto e, non per usare la cosa come alibi, ma avremmo potuto vincere se non avessimo avuto delle assenze importanti. Ciononostante c’è mancata lucidità al tiro davanti al portiere, soprattutto dalle ali, e abbiamo fatto qualche giocata frettolosa in un momento in cui dovevamo gestire il possesso». Ora Chiaravalle approfitterà del turno di riposo per osservare da vicino il risultato di Ariosto Ferrara – Marconi Jumpers. In caso di vittoria per Ferrara, Chiaravalle sarebbe ancora matematicamente in pista per i play off A1, ma se le Jumpers dovessero vincere passerebbero a punteggio pieno.

Lotta dura anche in Serie A2 maschile nella trasferta in Abruzzo contro Lions Teramo. I ragazzi di mister Andrea Guidotti riescono ad espugnare il campo dei padroni di casa con un 26-27 che racconta molto del match, uno scontro combattuto ad armi pari, nonostante la differenza di punteggio nella classifica del Girone B. «Il Teramo era agguerrito – spiega Lorenzo Lucarini – in quanto sapeva che si sarebbe giocato la salvezza, mentre noi, avendo raggiunto l’obiettivo play off A1 Silver, eravamo un po’ più tranquilli e si è visto. Abbiamo fatto un po’ troppi errori, ma ci sono serviti per capire cosa migliorare in vista dei play off». Lucarini dedica un pensiero anche ai suoi compagni: «Si tratta di un gruppo fatto di ragazzi fantastici, che non smettono mai di dare la carica sia in campo che fuori. Questa vittoria fa morale, compatta il gruppo e la vorrei dedicare anche a chi ha un po’ meno spazio in campo. Vorrei anche fare un plauso speciale ai portieri e a Gustavo Guerrero. Ora lavoreremo per i play off e per l’ultima di campionato, contro la capolista Cingoli, che ci servirà d’allenamento per andare oltre i nostri limiti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallamano Chiaravalle, il fotofinish premia la maschile e beffa la femminile

AnconaToday è in caricamento