rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Altro

Pallamano Camerano, disco rosso a Sassari e pareggio a Mestrino

La squadra maschile, rimaneggiata, viene sconfitta dal Verdeazzurro mentre le ragazze di Campana trovano la rete della vittoria a sirena scaduta e si devono accontentare del pareggio

Maschile sconfitta, pareggio per la femminile. Questo il responso del week-end di gare che ha visto in campo la Pallamano Camerano. I ragazzi di coach Filiberto Kokuca lottano fino all’ultimo contro un’ottima compagine come il Verdeazzurro Sassari, ma devono arrendersi nel finale per 23-19 dopo una prestazione volitiva. I gialloblu si presentano all’appuntamento con diverse defezioni e tengono botta nel primo tempo, molto tirato, con i padroni di casa che allungano proprio nelle ultime battute e vanno al riposo lungo sul 12-8. Nella ripresa partono meglio i locali, anche se la Pallamano Camerano rimane in scia, scivolando però sul 19-12. I gialloblu reagiscono e rimettono in piedi la partita sul 21-18. Negli ultimi due minuti il Verdeazzurro Sassari riesce ad allungare ed a chiudere.

«Quando si perde una partita non si è mai felici, – commenta coach Kokuca – però posso dire che ci siamo presentati a questo appuntamento rimaneggiati, tra infortuni, assenze di lavoro o studio, ed i ragazzi hanno giocato tatticamente una buona gara. Tutti hanno combattuto fino alla fine con impegno, grinta, voglia e di questo sono soddisfatto. Certo alla fine abbiamo subito una sconfitta, comunque contro la quarta forza del torneo, e faccio i complimenti alla squadra per la voglia e la grinta”.

La Pallamano Camerano Femminile impatta invece per 24-24 sul campo dell’Alì Mestrino. Al termine di un match tirato e combattuto le gialloblu colgono un punto in una sfida molto intensa, interpretata bene dalle ragazze di coach Davide Campana che non sono riuscite a portare a casa l’intera posta in palio per un soffio, con il tiro della possibile vittoria entrato a fil di sirena. Comunque le giovanissime gialloblu proseguono il loro cammino di crescita ed ottengono punti in trasferta.

«Rimaniamo un po’ con l’amaro in bocca perché abbiamo sempre condotto – commenta coach Davide Campana – e nel finale non abbiamo gestito il vantaggio. Nell’ultima palla abbiamo chiamato time-out e purtroppo abbiamo segnato la rete della possibile vittoria a sirena scaduta. Ci è mancato un secondo per vincere la gara, comunque contro il Mestrino è stata una gara formativa, al cospetto di una compagine giovane come noi. Queste sfide sono importanti anche per capire a che livello siamo e dove dobbiamo lavorare maggiormente. Torniamo a casa felici perché comunque è sempre un punto ottenuto in trasferta, visto che solo in due occasioni ci è capitato fuori casa, anche se rimane un po’ d’amaro in bocca».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallamano Camerano, disco rosso a Sassari e pareggio a Mestrino

AnconaToday è in caricamento