Altro

Pallamano Camerano, tempo di bilanci nel vivaio. Coach Campana: «Settimane intense ed importanti»

Il resoconto dell'attività del settore giovanile contempla vittorie e qualche delusione. Ma l'avventura non è ancora finita: ora è la volta dell'Under 13 maschile e dell'Under 15 femminile

Prosegue l’avventura dei settori giovanili della Pallamano Camerano. E tra importanti vittorie e qualche delusione, è il coach Davide Campana a fare un bilancio di queste ultime settimane di intensa attività per i ragazzi gialloblù. «Sono state tre settimane molto importanti per la nostra società» esordisce coach Campana. Che comincia il suo racconto dalle sorti dell’Under 17 femminile. «È andata discretamente bene – dice – nonostante un pizzico di sfortuna: siamo fuori dalla finale scudetto pur non avendo perso alcuna partita, ma abbiamo giocato un ottimo campionato nonostante fossimo un po’ stretti come roster». Fatale il pareggio contro il Cassano Magnago, che per differenza reti è riuscito a strappare ai marchigiani il biglietto per l’ultima fase.

In merito al maschile, il riassunto lo offre lo stesso tecnico: «Abbiamo avuto difficoltà nel girone mentre nelle finaline per il piazzamento siamo andati piuttosto bene». Anche perché, ed è bene ricordarlo, per i ragazzi era la prima esperienza in una finale nazionale. «Hanno pagato lo scotto dell’emozione – precisa Campana – ma sono ancora tutti qui in palestra per il loro percorso di crescita» commenta, riconoscendo il loro impegno. Passando all’Under 20, per Campana si è trattato della “ciliegina sulla torta”. «Ci siamo qualificati per la finale scudetto dopo un girone super-equilibrato – spiega il coach – ed i giocatori hanno avuto consapevolezza e personalità: affrontare Carpi, che è farcita di giocatori provenienti dall’A1, non è semplice». Ma i gialloblù non sono da meno: nella formazione Under 20, infatti, militano numerosi elementi di spicco della rosa di A2, che quest’anno si è qualificata per l’A2 Gold. «Abbiamo dimostrato di essere un ottimo vivaio e sono orgoglioso dei ragazzi e del percorso che stanno facendo – confessa il tecnico – e dispiace non essere riusciti a portare a casa alcuna medaglia, ma la classifica è giusto che sia terminata così».

I palcoscenici da calcare, però, non non sono ancora finiti. A fine mese partirà infatti l’avventura di Misano, che quest’anno coinvolgerà – lato Pallamano Camerano – per la prima volta i ragazzi dell’Under 13. «Si sono qualificati come secondi in campionato d’area contro il Vasto – spiega Campana – e sarà un torneo molto tranquillo, pieno di divertimento» assicura. Come lo sarà per l’Under 15 femminile, qualificatasi grazie ad una wild card. «È una squadra giovanissima ma se vogliamo iniziare a portarla ad un livello più alto è importante che partecipi a queste competizioni – conclude – ma dobbiamo essere consapevoli che le ragazze sono molto giovani e che devono soprattutto trovare molto divertimento in questa esperienza».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallamano Camerano, tempo di bilanci nel vivaio. Coach Campana: «Settimane intense ed importanti»
AnconaToday è in caricamento