Altro

Camerano in trasferta a Pescara, contro l'imbattuta capolista Ogan

Impegno complicato per la squadra di coach Capurro, che farà visita agli abruzzesi, in testa alla classifica con Pallamano Romagna e Cingoli e terzi nella graduatoria delle reti realizzate

La Pallamano Camerano impegnata contro il temibile Ogan Pescara. Trasferta insidiosa in questo fine settimana per la squadra di mister Fernando Capurro, di scena domenica pomeriggio al Palasport Giovanni Paolo II nel capoluogo abruzzese (fischio d’inizio alle 18, direzione di gara affidata a De Marco e Carcea). Dopo le prime due ottime vittorie è arrivato un pareggio in extremis in casa contro la neo promossa Tecnocem 85 San Lazzaro, al termine di una prova con luci e ombre.

Gli avversari di questo match - valevole per la quarta giornata del girone di andata - sono a punteggio pieno dopo i primi tre  turni, in una graduatoria che li vede in testa appaiati a Pallamano Romagna e Cingoli, e con 99 reti segnate possono contare sul terzo miglior attacco del Girone B. Matteo Gardi, uno tra i migliori nella rimonta della scorsa settimana nella sfida contro gli emiliani, analizza un confronto che si preannuncia bellissimo, con in campo due squadre ambiziose.
«Troviamo una squadra a punteggio pieno – spiega - e sarà per noi una novità considerando che gli anni passati Pescara non era nel nostro girone. Sarà una partita difficile ma ci impegneremo al massimo per ottenere i due punti».

La formazione quest'anno è cambiata molto, sia alla guida con l'esperienza di Capurro che nella rosa dei giocatori, e tra le conferme c’è Matteo Gardi che ci fa il punto della situazione. «Abbiamo sicuramente un margine di miglioramento importante considerando che giochiamo insieme da poco tempo e siamo solo ad inizio stagione - prosegue Matteo - e grazie agli allenamenti con il mister e lo staff sempre vicino alla squadra, andremo sicuramente a migliorarci partita dopo partita».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerano in trasferta a Pescara, contro l'imbattuta capolista Ogan

AnconaToday è in caricamento