Altro

Camerano, pareggio in extremis: contro San Lazzaro finisce 25-25

La formazione di coach Capurro soffre contro la neopromossa squadra emiliana, che a 8' dalla fine è sopra di quattro. E' la rete di Tommaso Marinelli a pochi secondi dal termine ad evitare la sconfitta

La Pallamano Camerano aggancia il pareggio in extremis contro la neo promossa Tecnocem 85, dopo il bel successo esterno ai danni dell'Ambra. Avvio di partita equilibrato tanto che a sbloccare il risultato per i padroni di casa ci pensa Gardi al 5'. Gli ospiti cercano di rispondere agli attacchi dei gialloblu ma al 10' Antonelli porta il vantaggio sul 4-1. Buona la reazione del San Lazzaro, nonostante le ottime parate del giovane portiere Rossi, che riesce a passare in vantaggio 6-7 al 19' del primo tempo. La partita si mantiene in equilibro con gli emiliani che grazie ad una buona organizzazione difensiva e azioni veloci in attacco mantengono il risultato ancora in bilico, e la prima frazione di gioco si conclude con il San Lazzaro in vantaggio per 11-13.

Inizio di secondo tempo con un paio di cambi da parte di coach Fernando Capurro: dentro il portiere Mario Sanchez, Daniel Selmani e Gianmarco Marinelli, ed i risultati si vedono con la partenza sprint dei padroni di casa, che in cinque minuti ritrovano il vantaggio sul 15-14. Prosegue l'equilibro tra le due squadre con ritmi altissimi anche nella seconda frazione, a metà ripresa è di nuovo parità (18-18). Un paio di disattenzioni difensive per Camerano, il portiere della Tecnocem si esalta ed il San Lazzaro è in vantaggio quando mancano 8 minuti alla fine della partita per 19-23. La rimonta per Camerano prende forma grazie a Gardi, Antonelli e Bilò, oltre all'eterno Sanchez in porta, ed a 4' dalla fine il punteggio è sul 23-24 per San Lazzaro. Finale emozionante con Tommaso Marinelli che riesce a pochi secondi dalla fine a strappare il pari contro un ottimo San Lazzaro, per il 25-25 definitivo.

«Oggi abbiamo giocato con tanto cuore e poca testa – commenta coach Capurro – abbiamo fatto bene i primi dieci minuti del primo tempo poi ci siamo un po’ persi per strada. Nel finale abbiamo ripreso a giocare in maniera più veloce e siamo riusciti ad agguantare il pareggio, però dobbiamo migliorare perché ci aspettano partite difficili».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerano, pareggio in extremis: contro San Lazzaro finisce 25-25

AnconaToday è in caricamento