rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Altro

La chiamata che sa di tricolore: Occhinero a Ferrara per il titolo italiano

Il pugile anconetano ha risposto presente alla chiamata last minute e sfiderà Musacchi per il titolo pesi piuma

ANCONA- Ha detto sì. In pochi minuti, per non lasciarsi scappare un treno che potrebbe essere unico nel suo genere. Mattia Occhinero, il pugile professionista anconetano classe 1995, ha risposto presente e sabato 26 marzo a Ferrara andrà a competere contro Mattia Musacchi per il titolo nazionale Pesi Piuma. E’ stato costretto ad accettare in pochi minuti dopo il forfait del campione Davide Tassi. E in questo il suo coach e mentore Marco Cappellini non lo ha mai abbandonato:

«Musacchi lo abbiamo già affrontato nell’aprile del 2021, a casa sua, vincendo sulle sue riprese. La chiamata non ce l’aspettavamo, ci troviamo a pochi giorni dal titolo, e pensavamo che ormai fosse fatta. Poi è arrivata l’ufficialità del forfait di Tassi e abbiamo detto sì. Tra permessi e burocrazia solo ieri si è definitivo il tutto».

Sulla preparazione di Occhinero pochi dubbi: «Mattia avrebbe dovuto combattere il 9 aprile quindi qualcosa già ha fatto. Avrebbe dovuto fare i guanti ma cercheremo di ovviare con la sua volontà. Siamo lì e vogliamo giocarcela, è un treno che non vogliamo perdere. Giocheremo all’attacco, proveremo a riportare la cintura che manca da tantissimi anni, dai tempi di Kalambay. Faremo anche un pullman per sostenere Mattia fino alla fine».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La chiamata che sa di tricolore: Occhinero a Ferrara per il titolo italiano

AnconaToday è in caricamento