rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Altro

Campionato italiano Motorally: “Nico Traverso” pensa già ad Olbia

Avventura nell'avventura per il pilota anconetano, reduce da un guasto meccanico. Per lui 11° posto in terra laziale. Ora la tre giorni sarda

Più di 200 i piloti iscritti, di cui ben 17 nella categoria G-1000 riservata alle grandi moto bicilindriche, che da un anno all'altro a quasi raddoppiato il numero. E' stata un'avventura nell'avventura per Nicola “Nico Traverso” quella delle prime due prove del Campionato Italiano Motorally a Graffignano (Viterbo). Durante la sessione di allenamento nella precedente domenica Nico è incappato in un guasto meccanico e solo grazie all’impegno del suo preparatore, la Motoplanet Ancona, è riuscito a partire in tempo per presentarsi alle iscrizioni.

Nella prima giornata di gara i centauri hanno affrontato un percorso di 204 km con due prove cronometrate da circa 9 km ciascuna, la prima molto tortuosa ed enduristica con tratti pietrosi e fangosi,  mentre la seconda più veloce con grandi pozze insidiose. Nonostante nella prima speciale il corridore griffato Ancona Today abbia avuto un malfunzionamento alla strumentazione ed abbia dovuto guidare avanzando le note manualmente, è riuscito a finirla con il 10° tempo di categoria. Sommato al tempo della seconda speciale la giornata si è conclusa con la undicesima posizione, risultato soddisfacente per Nico, visto l'alta concentrazione di piloti di gran calibro e campioni arrivati quest'anno nella classe bicilindrica.

La seconda giornata si è sviluppata su un percorso minore ma con tre prove speciali cronometrate, la prima e l'ultima molto navigate, come dicono in gergo i rallisti per dire che vi erano diverse note del roadbook di comprensione più difficoltosa. «Nella prima e terza speciale stavo tenendo un buon passo e grazie ad alcune modifiche sulla moto, come un serbatoio più snello e un nuovo assetto mi sentivo più sicuro nella guida- ha spiegato il pilota- per cercare di essere più veloce ho sbagliato delle svolte e anche se me ne sono accorto subito, ho perso tempo prezioso per girare la moto in sentieri molto stretti e sono scivolato in dodicesima posizione». Prossima tappa: tre giorni ad Olbia tra tre settimane.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionato italiano Motorally: “Nico Traverso” pensa già ad Olbia

AnconaToday è in caricamento