Domenica, 21 Luglio 2024
Altro

Italia d’oro nel segno di Tommy Marini: primo posto ai Giochi Europei

La squadra di fioretto maschile si impone a Cracovia superando in finale la Francia, con il contributo essenziale offerto dal campione dorico che, nell'assalto contro il campione del Mondo Enzo Lefort, ha piazzato il break rivelatosi decisivo

E’ ancora “Grande Italia” nella scherma. Gli azzurri di fioretto maschile si laureano Campioni d’Europa Giochi Europei di Cracovia 2023. Continua lo spettacolo azzurro in Polonia dove, nei Team Events, sono in palio i titoli continentali e punti preziosi per la Qualifica Olimpica a Parigi 2024. Suona ancora l’Inno di Mameli alla Tauron Arena in onore della splendida vittoria dei fiorettisti azzurri, sancita dal 45-39 in finale contro la Francia. E ad asfaltare la strada che porta al gradino più alto del podio sono ancora le stoccate di Tommy Marini, determinante nel successo contro la fortissima compagine transalpina.

Il quartetto del CT Stefano Cerioni è composto da Tommaso Marini, Alessio Foconi, Daniele Garozzo e Filippo Macchi, protagonisti di un percorso autoritario e convincente. Il primo scoglio, negli ottavi di finale, è stato rappresentato dalla Danimarca, superata dal team italiano con il punteggio di 45-31 in un assalto sempre condotto in sicurezza. Nei quarti l’avversaria è stata l’Ungheria. L’Italia ha iniziato con le marce altissime, scavando subito un solco tra sé e i magiari, gestendo un vantaggio importante e andando a chiudere sul 45-33 l’incontro che ha consegnato il biglietto per la semifinale contro la Gran Bretagna. Mai in discussione neppure il match con gli inglesi: già dopo il primo trittico di frazioni gli azzurri erano +9, e hanno continuato a incrementare quel vantaggio per andare poi scrivere la sentenza del 45-29.

In finale c’è la Francia, che dall’altra parte del tabellone, in un assalto incerto fino al tramonto, ha sconfitto per 45-43 la Germania. L’ultimo atto è un’altalena d’emozioni, come sempre quando i due team incrociano i propri destini in pedana. Gli azzurri partono fortissimo, i transalpini si rifanno sotto e poi sorpassano. Tra la sesta e la settima frazione Marini e Macchi sommano un parziale positivo di otto stoccate che ridà margine al team di Cerioni: sugli scudi il campione dorico, che strapazza il campione del Mondo Lefort con un netto 6-1 che rimette gli azzurri decisamente avanti (30-25). In chiusura c’è Garozzo proprio contro Enzo Lefort. Il francese si riporta a -2 ma il “Dottore olimpionico” tira fuori classe e carattere, chiudendo sul 45-39 che porta ancora una volta il Tricolore sul tetto d’Europa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia d’oro nel segno di Tommy Marini: primo posto ai Giochi Europei
AnconaToday è in caricamento