rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Altro

Città di Falconara, operazione Coppa Italia. Neri: «Non ci nascondiamo»

Dopoi il primo posto in regular season e il successo in SuperCoppa, per le Citizens arriva la Final8 che mette in palio la coccarda tricolore. Primo ostacolo le padrone di casa del Bisceglie, eventuale finale in programma domenica

Con la SuperCoppa in bacheca ed un primo posto di regular season acquisito, il Città di Falconara va in scena per alzare il secondo trofeo stagionale, ovvero la Coppa Italia già conquistata dalle Citizens la passata stagione. Otto contendenti (le padrone di casa del Bisceglie, le “falchette” detentrici del titolo e Lazio, Pescara, Statte, Granzette, Francavilla e Bitonto), il PalaDolmen come location e la possibilità per la squadra di mister Neri di iscrivere il proprio nome per la seconda volta consecutiva nell’albo d’oro della competizione, centrando la "combo" con la SuperCoppa raggiunta solo dal Real Statte nella stagione 2008/2009.

«Vincere non è mai semplice – spiega il tecnico del Città di Falconara, fresco vincitore della “Panchina d’Oro” – e ripetersi è ancora più complesso. Veniamo da un buon periodo, che ci ha permesso anche di conquistare di nuovo il primo posto nella stagione regolare, titolo simbolico ma che gratifica l’eccellente lavoro svolto fino a questo momento. Noi favoriti? Ci sta, e non ci nascondiamo. Ma ci sono formazioni che arrivano all’appuntamento in fiducia ed in un buon momento sotto il profilo del gioco e dei risultati».

Primo impegno domani pomeriggio alle 20, con le padrone di casa del Bisceglie. Gara da non sottovalutare che mette in palio il posto in semifinale (contro la vincente del match tra Granzette e Lazio) prima della finalissima programmata per domenica alle 20,15 con la diretta trasmessa da Sky Sport. «Quello della Coppa Italia è il primo di una serie di appuntamenti in cui non è più possibile sbagliare – commenta Neri – ed inoltre per alzare il trofeo servirà scendere in campo tre volte in quattro giorni, con un dispendio di energie sia fisiche che mentali. Ma una rosa ampia e le motivazioni delle ragazze rappresentano due grosse certezze, visto che la possibilità di modificare in corsa il nostro assetto e la grande voglia di vincere ci spingeranno a dare il massimo. Il triplete italiano? Io sono uno di quelli che non...viaggia con la fantasia, anche se indubbiamente rappresenta un sogno che culliamo, tutti. Ma in momenti come questi, con gli impegni ravvicinati e un susseguirsi di incontri determinanti da qui alla fine che possono valere una stagione, è necessario affrontare gli ostacoli in ordine, senza volgere lo sguardo avanti. Iniziamo con il Bisceglie, poi vediamo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Falconara, operazione Coppa Italia. Neri: «Non ci nascondiamo»

AnconaToday è in caricamento